fbpx
Cronache

Ugl: no tendopoli a Vizzini “A pagare sono ancora il territorio e i lavoratori”

Il segretariato territoriale UGL di Catania, Giovanni Musumeci interviene circa la creazione della tendopoli per migranti a Vizzini. “Quanto sta avvenendo nei pressi dell’ex base dell’Aeronautica, in un’area che è patrimonio Unesco, ci fa comprendere come il ruolo dello Stato sul tema dell’immigrazione somigli molto a quello di un gambero.” sostiene Musumeci.

“A pagare per diversi aspetti, però, sono sempre i territori e soprattutto i lavoratori.” L’Ugl, infatti, fa leva sulle diverse perdite degli imprenditori e delle maestranze “prima sedotti dal sistema Cara e poi subito dopo poco tempo sacrificati sull’altare della chiusura a tutti i costi.”

Pertanto, si sente forte e chiara la richiesta di certezze sul tema. “Non vorremmo, quindi, che questa nuova iniziativa calata dall’alto sia una riedizione in brutta copia, ancor più precaria, della storia già tristemente vissuta.” informano, infatti, dalla direzione Ugl di Catania. Inoltre, da considerare l’impennata di contagi, da Covid-19, al Sud “considerato che principalmente tra i migranti oggi vi è il numero più alto di contagi”.

“Facciamo quindi appello- informa Musumeci- al Governo, alla Regione Siciliana, ai parlamentari ed a tutte le forze imprenditoriali ed alle parti sociali, perché nella difesa del territorio si possa invocare un aiuto concreto e non a parole da parte degli Stati membri dell’Unione Europea, se ancora oggi di Ue si può parlare sui temi emergenziali e non solo sugli ipotetici aiuti economici e finanziari.”

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker