fbpx
GiudiziariaNews

Udienza preliminare per il processo Formazione Professionale

Catania –  Stamane davanti al Gup, Maria Paola Cosentino, si sono costituite parti civile la Regione e l’Anfe. Anche altri 10 lavoratori si sono costituiti parti civile.. il processo è stato rinviato, quindi, al 10 febbraio prossimo con un termine del 30 gennaio per depositare documentazioni per le  nuove costituzioni di parti civili.

Ancora udienza preliminare, davanti al Gup del Tribunale di Catania Maria Paola Cosentino, per la richiesta di rinvio a giudizo a carico di 35 indagati nell’inchiesta riguardante la formazione professionale, condotta dai Pm Giuseppe Gennaro e Alessandro La Rosa. Le accuse, a vario titolo, vanno dall’associazione a delinquere finalizzata alla truffa, all’emissione fraudolenta di fatture per operazioni inesistenti.

Oggi, è prevista la discussione sulle eccezioni in tema di costituzione parte civile, che sono 17, fra cui il Codacons e alcuni lavoratori.

Quando arriverà –se arriverà- quella della Regione Siciliana?

Numerosi gli avvocati incaricati della difesa chiamati ad un impegno notevole, tra i quali spiccano: Franco Passanisi, Carmelo Peluso, Francesco Siracusano, Giuseppe Foti.

Tags
Mostra di più

Marco Benanti

45 anni, ex operaio scaricatore alla base di Sigonella, licenziato in quanto “sgradito” al governo americano per “pensieri non regolari”, ex presunto “biondino” dell’agenzia Ansa, ex giocatore di pallanuoto, ex 87 chili. Soggetto sgradevole, anarchico, ne parlano male in tanti, a cominciare da chi lo ha messo al mondo: un segno che la sua strada è giusta. Ha, fra l’altro, messo la sua firma come direttore di tante testate, spesso solo per contestare una legge fascista di uno Stato postfascista che impone di fatto un censore ad un giornale (e in molti hanno, invece, pensato che lo ha fatto per “mettersi in mostra”). E’ da sempre pubblicista, mai riconosciuta alcuna pratica per professionista, nemmeno quelle vere. Pensa di morire presto, ma di lui – ne è certo- non fregherà niente a nessuno. Nemmeno a lui.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker