fbpx
NeraNews

Ucciso a coltellate a Riposto davanti alla fidanzata

Riposto – Avrebbe reagito all’assalto dei rapitori e per questo sarebbe stato ucciso accoltellato alla gola e al torace. La vittima è Dario Chiappone 27 anni.

Secondo la ricostruzione della donna che era con la vittima un tentativo di rapina andato a male ma gli investigatori non starebbero escludendo altre ipotesi, come una lite per motivi legata alla sfera personale.

La vittima si trovava a bordo di un suv in compagnia della donna in un stradina isolata in via Salvemini, una piccola traversa senza sbocco di via Salice. La vettura, una Suzuki Sx4 sarebbe di proprietà della donna.

All’improvviso sarebbero sbucati dal nulla due uomini, uno dei quali, armato di coltello.

Dopo una breve colluttazione, quello armato avrebbe inferto ben 9 coltellate mortali alla gola e al torace di Chiappone, che non avrebbe avuto il tempo di reagire. L’assassino a quel punto sarebbe fuggito con il complice.

La ricostruzione però non convince gli investigatori. Secondo le prime analisi la vittima  sarebbe stata fatta inginocchiare e sgozzata dopo essere stato martoriata con 16 coltellate,

La vittima originaria di Giarre lavorava con il fratello in una pizzeria di via Manzoni nello stesso giarrese e di recente anche in un ristorante di Riposto. Un altro fratello della vittima è invece un appuntato dei carabinieri in servizio presso la Compagnia di Acireale.

Le indagini sono coordinate dal magistrato Santo Di Stefano, mentre il medico legale che ha eseguito una prima ispezione cadaverica è il dottore Cataldo Raffino.

Nel frattempo sui social è già cominciata una pioggia di commenti da parte di amici e conoscenti, qualcuno di loro parla di un momento difficile vissuto dalla vittima. In particolare un’amica scrive “Dario senza dubbio ultimamente aveva le sue debolezze dopo tutti i problemi che stava passando… che alcuni se li sarà anche creati ma non esiste ragione al mondo per arrivare a fare una cosa di questa…”

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button