fbpx
CronacheNews

Uccisero bimbo di 18 mesi, inizia riabilitazione per i cani

E’ iniziato in una struttura in Trentino Alto Adige il percorso di recupero comportamentale dei due Dogo Argentini sequestrati dopo che il 16 agosto del 2016 hanno azzannato alla gola uccidendo sotto gli occhi della madre di 34 anni un bambino di un anno e mezzo nel giardino di una villa di avvia del Bosco, a Mascalucia (Catania).

Lo rende noto l’Ente nazionale protezione animali (Enpa) del capoluogo etneo, al quale i due cani, “Asia” e “Macchia”, erano stati affidati in via definitiva dopo che l’Autorità Giudiziaria e i Servizi veterinari dell’Asp 3.

Sono seguiti da Giusy D’Angelo, educatrice dell’Enpa, che ha alle spalle una lunga esperienza nella riabilitazione dei cani, in particolare ex combattenti. “I primi interventi sui due Dogo – spiega l’Enpa – stanno dando risultati molto incoraggianti che lasciano ben sperare per un pieno reinserimento sociale”.

Subito dopo la tragedia, per far vivere i due cani fu organizzata una petizione che raggiunse 24mila firme (ANSA)

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button