fbpx
LifeStyleTeatro

“U sapiti com’è” al teatro Nuovo Sipario Blu

“U sapiti com’è” tre atti da ridere al teatro Nuovo Sipario Blu il 26 e 27 ottobre

“U sapiti com’è”, commedia teatrale dialettale, andrà in scena al teatro Nuovo Sipario Blu il 26 e 27 ottobre.

A salire sul palco i genitori di alunni ed ex alunni dell’Istituto Francesco Ventorino, ex Sant’Orsola. Da 6 anni formano la compagnia teatrale Sipario Blu diretta dall’attore Piero La Russa. I proventi degli spettacoli messi in scena sono destinati da sempre ai progetti della scuola. Negli anni, i fondi raccolti sono stati risorsa per realizzare giochi per il giardino e la biblioteca, per acquistare lo strumentario di Orff e il calcetto, e per sostenere borse di studio. Anche scenografie, luci, costumi e trucco sono opera di genitori di alunni ed ex alunni.

La compagnia non è nuova alla rappresentazione di “U sapiti com’è” che fu proprio il primo lavoro messo in scena nel 2015. Piacque tanto che il Comune di Catania chiese la replica nel contesto del cartellone “Estate a Catania” al Cortile Platamone.

In scena la diversità con “U sapiti com’è” e “si ride e si piange nello stesso momento”…

“U Sapiti Com’è” è un’intensa commedia dialettale, con una trama pronta ad esaltare “la diversità”, vista come eccezione positiva del valore della persona, più che una menomazione. Opera scritta dalla famosa scrittrice drammaturga palermitana Francesca Sabato Agnetta (1877 – 1943) che fu tra le migliori rappresentanti dell’attività di Nino Martoglio. “U Sapiti Com’è” fu il grande cavallo di battaglia di Angelo Musco e successivamente un copione caro a Gilberto Idonea che lo rappresentò anche oltreoceano, riscuotendo sempre un grandissimo successo.

Vincente concezione di un teatro inteso non solo come divertimento puro, ma come prezioso luogo e momento per affrontare problemi sociali. È la storia di Cola (Piero La Russa) un giovane colpito da un ritardo mentale, irriso a causa del suo handicap ma che, nonostante tutto, promette alla madre Donna Gati (Valentina Tosto) di vegliare sul burrascoso rapporto del fratello Gaetano (Giuseppe Ingrassia) con la moglie Mara (Costanza Ruggiero), basato su un matrimonio riparatore piuttosto tormentato, dato che il marito è innamorato di un’altra, la giovane vedova Vennira (Gabriella Romano).

Posto unico 7

info e prenotazioni: 3478812003  e 3462281086.

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker