fbpx
Cronache

Truffe anziani, Codacons “Necessarie modifiche al disegno di legge”

Il Codacons chiede modifiche al disegno di legge contro le truffe agli anziani. Il decreto, approvato dal Senato e oggi in discussione alla Camera, mira alla repressione di questo tipo di illeciti.

Ma secondo Francesco Tanasi «la legge nelle intenzioni è buona, ma rischia di rimanere inattuata. Risulterebbe pertanto, inutile per i cittadini. La causa è da ricercare nelle difficoltà riscontrate sinora dalla magistratura nell’individuare prove di reato quando si verificano raggiri perpetuati per via telefonica».

Da qui l’appello ai deputati.

Il Codacons chiede che sia inserita nella norma, quale elemento volto a fondare la circostanza di reato, anche l’esistenza di semplici indizi come prova del reato stesso, con particolare riferimento all’intestazione delle utenze telefoniche, ovvero degli apparecchi telefonici per mettere in atto le truffe.

Il Codacons da anni si batte contro il fenomeno dei raggiri perpetrati da veri e propri truffatori a danno degli anziani ed anche in questa circostanza conferma il proprio impegno. Tanasi, infatti, ha esplicitato che con il Codacons «miriamo a far sentire forte la nostra voce affinché gli anziani vengano ulteriormente protetti, trattandosi di una categoria poco difesa e sempre più colpita».

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.