fbpx
CronacheNews

Truffatore si spacciava come finanziere per raggirare le vittime

Giarre – Indossare la divisa per risultare più credibile agli occhi delle vittime. È quanto avrà pensato un truffatore che, per rassicurare l’interlocutore, si spacciava per finanziere.
Qualcosa però ha insospettito l’ultima vittima, un commerciante giarrese il quale, lo scorso sabato, ha ricevuto nel suo negozio un uomo che – spacciandosi appunto per un appartenente alla Guardia di Finanza – ha richiesto l’acquisto di ben 15 biglietti ferroviari per un ammontare di oltre 3000 euro, regolarmente pagati con un assegno di conto corrente. Naturalmente l’acquisto dei titoli ferroviari era stato effettuato con un assegno privo di copertura, per poi farseli rimborsare per mancato utilizzo: un’operazione facile, sicura e di immediato realizzo.
Ma il titolare del negozio ha subito nutrito un sospetto per quell’uomo che, sebbene abitasse a Lentini (SR), aveva scelto proprio la sua agenzia per un acquisto così costoso. Quindi, l’immediato accertamento che ha consentito di verificare la mancanza di fondi a copertura dell’assegno e il tentativo del truffatore, andato a vuoto, di farsi rimborsare i biglietti da TreniItalia.
La denuncia presso la Polizia Ferroviaria di Catania ha permesso ai poliziotti di identificare l’uomo, il pregiudicato lentinese D.B.M. e di denunciarlo all’Autorità giudiziaria per truffa.
Peraltro, il truffatore non è nuovo a queste prodezze: già altre volte si era prodotto in simili rappresentazioni fraudolente, sempre spacciandosi per appartenente alle Forze dell’ordine.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker