fbpx
Cronache

“Truffa dello specchietto” sempre più diffusa: denunciato nomade

La “truffa dello specchietto” è una pratica, purtroppo, molto adoperata per ricavare del denaro in maniera facile, attuando una, vera e propria, estorsione camuffata da “incidente”. Nel mirino dei militari, un nomade 30enne, residente a Noto, provincia di Siracusa, responsabile di tentata truffa. Il giovane, notando un pensionato, a bordo della propria auto, attende che la vettura dell’anziano si avvicini alla sua per simulare l’urto tra specchietti.

L’84enne, in via Gioacchino Rossini a Trecastagni, dunque, avverte un rumore, accanto alla propria vettura, mentre affiancava la Fiat Panda del truffatore. Quest’ultimo, aveva, semplicemente, lanciato un sassolino per evidenziare il rumore. Scatta, quindi, l’operazione di truffa. Il soggetto, scende dalla propria auto per chiedere ben 700 euro al poveretto, il quale, inoltre, informando il truffatore di non disporne, si accorda per 170 euro, che, però, deteneva a casa.

I due, pertanto, si recano presso l’abitazione, dove, però, la moglie, fiutando il pericolo, intima al nomade di andarsene o avrebbe chiamato i Carabinieri. A quel punto, il giovane scappa. Immediati gli accertamenti delle forze dell’ordine, che, attraverso alcuni video estratti dalle telecamere di video-sorveglianza hanno rintracciato la targa dell’auto, del truffatore, fino a risalire alla sua identità.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker