fbpx
Cronache

Truffa anziano fingendosi un’impiegata comunale: arrestata 44enne

Una donna, fingendosi un’impiegata statale, ha truffato un povero anziano. 

I Carabinieri della Stazione di Belpasso hanno arrestato la 44enne Maria Crescimone del posto.La donna, nell’ottobre del 2018, aveva depredato un anziano dei suoi miseri averi. L’uomo, che all’epoca dei fatti aveva la veneranda età di 89 anni, stava rientrando nella propria abitazione quando una donna gli si è presentata davanti. La Crescimone si era presentata come un’impiegata comunale, addetta alla verifica del pagamento della tassa comunale sui rifiuti.

Il vecchietto, già scosso per l’asserito accertamento, aveva incautamente concesso alla donna di seguirlo all’interno della propria abitazione. Qui, quest’ultima, secondo un collaudato cliché  lo avvertiva del mancato pagamento della tassa comunale. Conseguentemente la falsa impiegata avrebbe dovuto rilevare le sue misure antropometriche per poter così certificare all’amministrazione comunale il suo stato di salute. Il nonnino si privava così dei propri monili riponendoli su un tavolo, alcuni anelli ed una collanina, per consentire una più accurata misurazione. Ma, manco a dirlo, la donna con una scusa si allontanava con i gioielli!

La successiva denuncia del vecchietto ai Carabinieri di Messina, con la conseguente acquisizione di un filmato di videosorveglianza che riprendeva la donna, permetteva all’Autorità Giudiziaria messinese di richiedere ed emettere il provvedimento cautelare in carcere. Ma l’interessata sin dallo scorso mese di aprile, aveva fatto perdere le proprie tracce.

I militari di Belpasso quindi, hanno mantenuto alta la guardia fino al primo avvistamento che ne ha permesso l’arresto. La donna si trova rinchiusa nel carcere catanese di Piazza Lanza.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker