fbpx
FlashNeraPrimo Piano

Trovato un cadavere in un casolare, il corpo è del presunto assassino di Jenny

Rinvenuto il corpo di un uomo in un casolare abbandonato. Il cadavere sembra appartenere al sospettato principale nel caso di Giovanna Cantarero, detta Jenny.

Il cadavere è stato ritrovato in un casolare abbandonato del rione Campo di mare di Catania. Il corpo è del 30enne presunto autore del tragico omicidio che ha visto la morte di una ragazza di 27 anni. La giovane uccisa a colpi di pistola nella serata dello scorso 10 dicembre a Misterbianco, in una strada della periferia.

Le prime valutazione del corpo ritrovato privilegiano l’ipotesi di suicidio. Sembrerebbe che l’uomo si sia suicidato con un colpo d’arma da fuoco.

Sul posto sono presenti i carabinieri del comando provinciale che indagano sull’omicidio.

Lo svolgimento della storia fa tanto pensare all’omicidio di Vanessa Zappalà, uccisa lo scorso 22 agosto dall’ex fidanzato mentre passeggiava sul lungomare di Aci Trezza. La giovane aveva solo 26anni. Antonio Sciuto, 38 anni, era il suo ex e la tormentava non rassegnandosi alla fine della loro storia. Il giorno dopo averla uccisa a sangue freddo il corpo di Antonio fu ritrovato senz avita in un casolare tra le campagne di Trecastagni. L’uomo si era impiccato.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button