fbpx
Primo PianoSport

“Trovatevi un’altra squadra”: le precisazioni del Calcio Catania

Hanno generato il caos i messaggi d’auguri recentemente inviati dal Calcio Catania ai propri giocatori. Le lettere, difatti, suggerivano ai calciatori di “trovarsi un’altra squadra”. Sembrerebbe dunque che le gravi difficoltà economiche abbiano totalmente fagocitato la società.

La lettera “di auguri”

«Cari ragazzi, nel rinnovare a voi e alle vostre famiglie gli auguri di un Buon Natale e di un Felice Anno Nuovo, con la riapertura delle liste di trasferimento abbiamo il dovere di esporvi con chiarezza il quadro economico della ns. Società.Il Calcio Catania Spa per la ben nota situazione debitoria non potrà far fronte agli adempimenti economici così come attualmente in essere. La vita del Catania è primaria a ogni cosa così che ci sembra giusto che troviate una squadra che vi garantisca di poter avere soddisfatte le vostre esigenze tecniche ed economiche. Nessuna pretesa sarà da noi avanzata alle eventuali squadre che si faranno avanti. Certi della vs. comprensione vi salutiamo cordialmente. Calcio Catania Spa», recitava così la missiva. Ad alcuni il tutto sembrava semplicemente uno scherzo di pessimo gusto.

Le precisazioni del club

L’ondata di polemiche ha investito il club, provocando agitazione tra i tifosi. La società dunque ha fatto chiarezza.

«In premessa, è opportuno ribadire che ai nastri di partenza della stagione sportiva 2019/20 il Calcio Catania si è presentato con un organico giudicato anche dagli addetti ai lavori altamente competitivo in chiave promozione. Caratterizzato da un profilo impegnativo in termini di “monte ingaggi”.Parallelamente al maturare di risultati non in linea con l’obiettivo stagionale, la dirigenza ha manifestato più volte e chiaramente alla squadra il programma relativo al “mercato” di gennaio. Tutto in stretta relazione al responso della classifica del girone d’andata».

«Il Catania si ritrova in settima posizione ed è distante ben 21 punti dalla capolista, 11 dal terzo posto, 9 dalla quinta piazza. La media-punti nel girone d’andata è la peggiore, per i rossazzurri, dal ritorno in Serie C (2015/16) ad oggi. A fronte di risultati estremamente deludenti, ai calciatori di un gruppo competitivo sulla carta ma purtroppo non in campo è offerta la possibilità di congedarsi. Con chiarezza e coerenza rispetto a quanto più volte riferito agli stessi giocatori, è evidende la necessità di salvaguardare la capacità del Calcio Catania», prosegue la nota.

«Con trasparenza, il nostro club non ha mai nascosto le difficoltà economiche. In parte derivanti dalla situazione debitoria da affrontare ed in parte naturalmente collegate alla permanenza in Serie C. Quest’ultima categoria da rispettare ma asfittica in termini di introiti e sostenibilità».

“Ingaggi compatibili con la nostra attuale situazione”

«Non è in programma alcuna “smobilitazione”. I calciatori che andranno a cercare altrove ciò che il Catania non potrà più garantire saranno naturalmente sostituiti con altri calciatori. Questi percepiranno ingaggi compatibili con la nostra situazione attuale, caratterizzata da introiti drasticamente ridotti. Anche in termini di incassi in occasione delle partite casalinghe, passati da circa 50.000 a circa 8.000 a partita, e nell’ambito della raccolta pubblicitaria».

«È la vita del Catania -conclude la nota- per noi, il bene primario. Le pur drastiche scelte compiute al solo fine di poter rispettare gli impegni, presenti e futuri, meriterebbero giudizi accorti e lucidi».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker