fbpx
NewsPrimo Piano

Traffico di eroina e cocaina dalle città siciliane all’estero, 16 arresti

Due organizzazioni criminali, dedite allo spaccio nazionale ed internazionale di eroina e cocaina, sono state smantellate questa mattina. 

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misure cautelari in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale etneo nei confronti di 16 persone. Queste risultano indagate, a vario titolo, per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

L’operazione “Stop and Go” a Catania

Tra gennaio 2016 e maggio 2017, l’operazione “Stop and Go” aveva già portato all’arresto di 27 persone per traffico di stupefacenti. Disposto inoltre  il sequestro di 100 kg di hashish, 70 di marijuana, 10 di cocaina e 4 di eroina. I due sodalizi superstiti avevano entrambi sede fissa nella città etnea ma con due diverse ramificazioni: una in Italia nelle città di Torino, Siena e Reggio Calabria. L’altra invece all’estero, in paesi come la Spagna e Sud America.

La prima organizzazione verteva sui fratelli Maggiore, quali Alfio Giuseppe di 31 anni, Giuseppe di 54 e Orazio Valentino di 32. I tre, tutti catanesi e attivi del quartiere di Librino si procuravano grandi quantità di hashish ed eroina a Torino per poi trasportarle a Catania. Qui rivendevano la droga all’ingrosso ai fornitori di piazze di spaccio nei quartieri di Librino, San Cristoforo e Villaggio Sant’Agata. Ai tre fratelli si affiancavano Vincenzo Oneto di 58 anni, Daniele Stivala di 32, Giuseppe Vasta 31 e Gianluca Giarrusso di 31. Vasta era il principale collettore degli illeciti traffici orchestrati dal gruppo:  qualche tempo fa il 32enne fu arrestato per aver nascosto 1,3 kg di cocaina tra i salumi. L’uomo, inoltre, possedeva illegalmente un’arma clandestina e munizioni. Anche Giarrusso è già noto alle cronache giudiziarie dopo l’arresto del 2017 per un carico di 27 kg di hashish. 

Appartenente al sodalizio anche Omar Sacco di 35 anni e Marco Gallo Cassarino di 34. I due organizzavano diverse compravendite di droga. Una di eroina proveniente dalla Calabria e una di hashish da Torino. Infine, legato all’organizzazione anche Salvatore Stivala di 39 anni tra i promotori di una compravendita di hashish
sulla rotta Torino-Catania.

Spaccio Siracusa-Spagna

Differente compagine associativa delinquenziale, con proiezioni internazionali, alimentava le piazze di spaccio di Siracusa. All’interno dell’organizzazione ognuno aveva un compito ben preciso: Angelo Messina di 72 anni siracusano, era il committente e acquirente finale. Poi vi era Gino Guzzardi 52 anni siracusano organizzatore dell’importazione di cocaina dal Sud America, principalmente da Santo Domingo e dalla Colombia. E ancora Emanuele Bussoletti  53 anni e Simonetta Mazzolai 63 anni corrieri dello stupefacente. Infine i due fornitori di cocaina quali Leandro De Jesus “Leon” Herasme Matos e Bizchmar Capellan Gomeris 46enni entrambi della Repubblica Dominicana.

Nel corso delle indagini, i Finanzieri catanesi specializzati nelle operazioni antidroga hanno intercettato due consegne di prova. Una prima tra la Spagna e la Sicilia nel marzo 2016 a Genova, pari a kg. 1,6 di
cocaina occultata all’interno della batteria dell’autovettura in uso al corriere. Mentre una seconda, sempre sulla rotta Liguria/Sicilia, nel settembre dello stesso anno, di kg. 2,6 di cocaina confezionata con cellophane e nastro da imballaggio. La sostanza abilmente occultata all’interno di un “tower” (diffusore acustico) veniva trasportato come valigia da uno dei corrieri giunto, tramite treno, nella stazione ferroviaria di Catania.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker