fbpx
CronacheNewsSport

Torneo Iqbal Masih, il rugby contro lo sfruttamento minorile

A breve sarà pubblicato il programma del torneo rugbystico Iqbal Masih, organizzato dai Briganti di Librino, a Catania, nel campo di San Teodoro Liberato. La competizione è organizzata a conclusione di una serie di eventi che si svolgeranno dal 16 al 26 aprile: tutto in memoria dell’omonimo bambino pakistano nato nell’83, operaio e sindacalista, che lottò contro il lavoro infantile, ma a soli 13 anni venne ucciso. Grazie ad Iqbal, circa 3.000 piccoli schiavi furono liberati dal Governo del Pakistan sotto la pressione dell’opinione pubblica.

Chiara Pulvirenti, volontaria dei Briganti: “La settimana è dedicata ad attività che denuncino il problema dello sfruttamento del lavoro minorile, che riguarda anche la Sicilia e Catania, soprattutto nel quartiere di Librino, dove c’è una dispersione scolastica molto alta. Alla fine si svolgerà il torneo Iqbal Masih durante il quale verranno squadre di rugby di ragazzini da diverse parti della Sicilia: ci sarà un’intera giornata di giochi dedicata ad Iqbal Masih, il bambino pakistano ucciso nel 95 dai suoi sfruttatori. Una tradizione che si ripete e giunge alla sua nona edizione”.

Un argomento molto attuale quello della manodopera infantile su cui si è discusso al Parlamento Europeo a febbraio, specialmente su quanto riguarda la raccolta e la produzione di cacao, di cui l’UE è indirettamente responsabile dato che consuma circa il 40% dei derivati. La soluzione sarebbe la diffusione di un consumo consapevole. Afferma l’europarlamentare Motti: “Quello che noi deputati europei chiediamo è l’introduzione di un’etichettatura per i prodotti ‘senza lavoro minorile’“.

Marco Cannavò, responsabile dei progetti dei Briganti per le scuole: “Il torneo Iqbal Masih rappresenta l’apice di ogni anno perchè non solo partecipano tutte le nostre giovanili, i bambini under 12 e under 14, ma perché è prevista la partecipazione di molte squadre provenienti da tutta la Sicilia e non solo. L’anno scorso sono venuti pure bambini maltesi. E’ praticamente il torneo più grande del Mezzogiorno, perchè abbiamo una presenza media che oscilla tra i 500 e 600 bambini. Quest’anno addirittura faremo un doppio torneo: il 26 il torneo Iqbal under 10, 12 e 14 mentre il giorno prima rivolto a tutte le under 16 ma a seven, cioè un tipo di rugby a 7.”

“I genitori – prosegue Cannavò – apprezzano e si rendono conto quando partecipano a questi eventi: è un momento per far capire e informare le persone su cosa è il rugby. Una gran festa, soprattutto quando lo si fa con dei ragazzi. Anche lo spirito rugbystico che, se mi permetto, non ha nulla a che vedere con quello calcistico, almeno a tutt’oggi, grazie a Dio.”

Tags
Mostra di più

Alberto S. Incarbone

21 appena compiuti ed una vita da studente davanti, di fronte a me vedo sempre nuove vie d'uscita. Gioco a fare il giornalista da quasi due anni, collaborando con TRA tv e Il Mercatino, anche se qualche volta mi diletto a fare il cameriere. Amo viaggiare a piedi per la Sicilia, ma soprattutto parlare, parlare con i vecchi. Radio, televisione, carta stampata e web non mi bastano: sogno una terra vergine da esplorare, in cui comunicare col pensiero. Nel frattempo mi trovate in giro ad intervistare qualcuno, sperando di fare domande intelligenti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker