fbpx
CronachePrimo Piano

Da venerdì riparte anche il settore non alimentare alla “Fiera o’ Luni”

La notizia era nell’aria già da un po’, ma adesso arriva la conferma: la Fiera o’ Luni è pronta a ripartire completamente in sicurezza. 

Da venerdì 22 maggio torneranno gli oltre seicento ambulanti fissi del settore non alimentare ad animare lo storico mercato di piazza Carlo Alberto.  Le attività  dovranno continuare a seguire il protocollo anti contagio: presidi dei varchi di accesso alla Fiera, una distanza di sicurezza tra le bancarelle come tra operatore e clienti, accesso viario libero per i mezzi di soccorso e al fine di non creare assembramenti. È questo il progetto confezionato dal sindaco Salvo Pogliese unitamente all’assessore alle attività produttive Ludovico Balsamo.

«Anche questo caso -esordisce il primo cittadino- stiamo operando con serietà e rigore in sintonia alle organizzazioni rappresentative di categoria e nell’interesse generale di fare ripartire l’attività lavorativa di tanti padri e madri di famiglia. Garantiremo ai cittadini un mercato tutelato e garantito dai rischi di contagio. Un obiettivo che si raggiunge con i comportamenti responsabili di ogni parte in causa. Istituzioni, lavoratori, consumatori e singole organizzazioni associative che stanno dando il loro contributo per fare ripartire compiutamente il più grande mercato cittadino. Le piccole attività produttive dei mercati e del commercio dei negozi sono il tessuto vivo della nostra economia cittadina che sosteniamo con convinzione».

“Ci prendiamo carico anche delle mancanze per passato, ma dobbiamo ripartire”

Oggi, il sindaco Salvo Pogliese firmerà un’ordinanza che spiegherà dal punto di vista organizzativo come gestire il ritorno della fetta più grande degli ambulanti del mercato. Finora,  la piccola ripresa degli alimentaristi, secondo le regolare imposte, ha ottenuto solo consensi.

Sarà il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro a curare  il coordinamento degli interventi di supporto della polizia municipale e provinciale, degli operatori volontari, della protezione civile comunale e di Sostare.

“Insieme al direttore delle attività produttive Gianpaolo Adonia  -ha spiegato l’assessore Balsamo- stiamo sviluppando anche un lavoro di riordino del mercato della Fiera.  Rimasto sulla carta quello del 1994, mentre nella realtà l’area mercatale ha subito tanti cambiamenti considerati anche sotto il profilo delle previsioni di sviluppo. Anche in questo caso stiamo dovendo supplire a deficienze del passato. Ma è necessario ripartire rimettendo ordine in questo storico mercato».

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker