fbpx
NewsPolitica

FdI: “Dopo tre anni, il tondo Gioeni rimane una bella minchiata”

20160805_112857Catania –  Non un’offesa, ma solo un dato di fatto. Per Fratelli d’Italia, il comitato Terra Nostra- Italiani con Giorgia Meloni e Forza Italia l’abbattimento del ponte del tondo Gioeni, e la relativaviabilità, rimane “una bella minchiata”. Una delle prime che Bianco ha compiuto appena insediato.

«Senza una reale ragione il primo atto dell’amministrazione Bianco fu l’abbattimento del ponte al tondo Gioeni. Sono trascorsi tre anni da allora ed i catanesi sanno bene che costo ha avuto per loro quest’opera della rinnovata primavera del sindaco: ingorghi infiniti» ha dichiarato Manlio Messina, coordinatore provinciale di FdI-An, che questa mattina ha aperto la manifestazione per protestare contro l’abbattimento del ponte. «Abbiamo usato un termine provocatorio per dare un titolo a questo evento per noi commemorativo -continua –  senza voler offendere alcuno, però alla catanese abbiamo voluto rendere l’idea di quella che è una cicatrice che difficilmente riusciremo a sanare e che speriamo di rimarginare noi, quando riprenderemo in mano la città ridando un volto non solo al Tondo Gioeni ma a tutta Catania».

«Un disastro completo, non può essere definito altrimenti. – ha commentato Debora Borgese referente nazionale del Comitato Terra Nostra – Non c’è momento in cui il tondo Gioeni non sia bloccato e congestionato dal traffico. Decine di persone che pur di non rimanere incolonnati preferiscono rinunciare al pranzo in famiglia e a quel tempo prezioso che si potrebbe condividere con i propri cari».

«La ‘bella minchiata’ dell’abbattimento del Ponte Gioeni rappresenta plasticamente il disastro della dis-amministrazione Bianco che ha letteralmente messo in ginocchio Catania, tra casse comunali vuote, azzeramento del trasporto pubblico urbano, sporcizia della città, morte economica di tante, troppe, attività commerciali soprattutto nel centro storico, e tanto altro che non funziona. Da lì, dall’abbattimento di un ponte integro ed essenziale per la circolazione, che ha comportato lavori quasi infiniti che hanno paralizzato la città per mesi e portato al fallimento molti esercizi commerciali della zona, con il risultato che ancora oggi la zona del tondo Gioeni è un inferno di traffico veicolare, è stato lanciato il primo segnale dell’inadeguatezza di Bianco e della sua amministrazione a guidare la città di Catania». Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, parlamentare europeo e coordinatore provinciale di Forza Italia.

Per Forza Italia hanno presenziato anche Santi Bosco, capogruppo al consiglio di Catania ed il consigliere Riccardo Pellegrino. «Bianco ha distrutto la viabilità di questa città» ha affermato Bosco.

«Bisogna prendere in considerazione, non solo la questione della mobilità, ma anche quella economica perchè ora bisognerà trovare i fondi per sistemare il tutto. Andremo avanti cercando di capire ciò che la città pensa e vuole, proponendo anche un referendum» ha dichiarato il coordinatore dei giovani di Forza Italia Carmelo Coppola.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button