fbpx
Sport

Tifosi a Torre del Grifo: “Uniti per salvarci, Pulvirenti e Cosentino non rappresentate più il Catania”

Si è tenuta ieri l’attesa manifestazione dei supporters rossazzurri fuori dalle mura del centro sportivo Torre del Grifo. L’incontro inizialmente previsto per venerdi, era stato posticipato di un giorno vista la precisa volontà dei calciatori del Catania di incontrare il cuore pulsante della tifoseria etnea.

Circa 350 i tifosi presenti in via Magenta per sostenere la squadra. Intorno alle 13,30, come concordato, un gruppo di calciatori tra cui Gillet, DelPrete, Coppola, Sciaudone, Ceccarelli, Maniero, Rosina e Castro, con in testa Capuano e Calaiò, hanno incontrato i tifosi assicurando loro massimo impegno e dedizione, affermando la volontà della squadra di lottare fino alla fine. Queste le parole di Calaiò: “La cosa più importante è il rapporto tra tifosi e giocatori, noi fino alla fine ci metteremo il cuore. Abbiamo bisogno di voi soprattutto per le ultime partite, dove vi promettiamo di giocare per la città. Solo se uniti riusciremo ad uscire da questo momento delicato: abbiamo bisogno di voi” ha detto l’ex attaccante del Siena.

Si è trattato di un incontro pacifico, intonato qualche coro contro la società, ma soprattutto incitamenti per la squadra alla quale è stato chiesto un costante impegno in campo. Assenti Cosentino e Pulvirenti, quest’ultimo era stato pubblicamente invitato all’incontro, i tifosi risentiti non hanno apprezzato la scelta dei due dirigenti di disertare l’incontro: “Ci dispiace non vedere qui con voi il presidente Pulvirenti”, queste le parole dei tifosi rivolti ai calciatori, “è da tempo che non apre Torre del Grifo per confrontarsi coi tifosi né per consentire a noi di stare vicino alla squadra in un momento in cui ne avrebbe tanto di bisogno”. Inascoltate, infatti, sono state le numerose richieste da parte della tifoseria di poter vivere la squadra a 360 gradi all’interno del centro sportivo. Su quest’argomento Calaiò ha sottolineato: ” è la società a pagarci e dirci quello che dobbiamo fare. Su quel che accade al di fuori del terreno di gioco come di allenamento ne sappiamo tanto quanto voi. Non possiamo promettere niente a nome della società. Possiamo solo dirvi che noi vorremmo i nostri tifosi accanto, sempre, anche a Torre del Grifo. Non siamo però noi a decidere, bensì la società senza il cui assenso non avrebbe potuto avere luogo neanche questo incontro”.

Bilancio della manifestazione? Tifosi e squadra sempre uniti per salvare la stagione, al termine dell’incontro i tifosi hanno intonato ” Da oggi più che mai il Catania siamo noi”

Sulla pagina facebook “Quando saremo tutti nella Nord”, promotrice della manifestazione, ecco il bilancio dell’appuntamento:

«Bilancio di Torre: tifosi e squadra alla morte insieme per salvare la categoria. Da oggi più che mai Il Catania siamo noi. Pulvirenti e Cosentino assenti. Voi non rappresentate più il Catania. Noi lo salveremo, poi si inizierà a scrivere un’altra pagina della nostra storia. Senza di voi. Avanti Catania!».

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker