fbpx
Cronache

Test di medicina: prevista raffica di ricorsi

Test di medicina. Dopo la sentenza del Consiglio di Stato, 250 studenti fanno ricorso.

Il Codacons raccoglie le adesioni ai ricorsi di tutti coloro che non sono stati ammessi all’ultimo test di medicina.

Erano rimasti fuori. I loro sogni distrutti dall’esito sfavorevole dell’ultimo test di medicina. Così a centinaia hanno fatto ricorso al Consiglio di Stato vincendolo. il Codacons, incoraggiato da questa vittoria, annuncia un nuovo ciclo di ricorsi per tutti gli altri studenti esclusi.

I test avevano suscitato forti polemiche anche per via di alcune irregolarità riscontrate da alcuni studenti. Dall’uso di smartphone, fino all’utilizzo di microfoni nascosti tra i vestiti.

«Il fabbisogno di medici che si registra negli ultimi anni in Italia rende del tutto illegittima la previsione del numero chiuso per la facoltà di medicina – spiega il Segretario Nazionale Francesco Tanasi – La stessa sentenza del Consiglio di Stato mette indirettamente in discussione l’adeguatezza dei posti disponibili per l’anno accademico 2019/2020. Si aprono quindi le porte a nuovi ricorsi da parte degli esclusi. Ancor più motivati se si considera la situazione attuale del paese, dove molti presidi sanitari sono costretti alla chiusura a causa della mancanza di medici».

Il Codacons ha aperto lo sporetello “S.O.S TEST MEDICINA”, in via Musimeci 171 per raccogliere le adesioni. Gli interessati possono inviare una mail all’indirizzo: [email protected]

 

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.