Cronache

Terremoto di Santo Stefano, continuano i controlli della Protezione Civile

Continuano i controlli da parte del dipartimento di Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco in merito ai danni provocati dal terremoto di Santo Stefano.

Effettuati dopo il terremoto da parte della Protezione Civile 4050 controlli su 6547 istanze.

Prosegue, senza tregua, il lavoro delle 67 squadre di tecnici attivati presso i 9 COC dei comuni interessati dal sisma di magnitudo 4.8 del giorno di Santo Stefano.

Sono stati fin qui eseguiti 4050 sopralluoghi pari al 62% delle 6547 istanze presentate dai cittadini. Sono 2022 (pari al 50%) le abitazioni che risultano agibili, quelle parzialmente agibili 1.011 (pari al 25%) e la percentuale di quelle inagibili è intorno al 24% per un numero di 968, 39 sono le richieste ritenute non pertinenti.

È salito a 1334 il numero degli sfollati. Di questi 556 hanno fatto ricorso a sistemazioni autonome e 776 sono quelli ospitati in alberghi convenzionati con la Regione Siciliana. Due le persone ospitate in strutture pubbliche.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.