fbpx
CronachePrimo Piano

Il terremoto che ha fatto tremare Catania FOTO E VIDEO

Forte terremoto con epicentro a Santa Maria di Licodia

Alle ore 2.34 una forte scossa di terremoto è stata avvertita in tutta la provincia di Catania. L’epicentro si è registrato a Santa Maria di Licodia con magnitudo 4.8 ad una profondita di 8,6 km.

Le tre località più vicine all’apicentro sono nell’ordine Santa Maria di Licodia, Paternò e Biancavilla.

A questa scossa di Santa Maria di Licodia ne è seguita un’altra alle ore 2.59 di minore intensità, magnitudo 2.5, con epicentro a Biancavilla.

In alcune zone della provincia è mancata la luce a tratti. Si registrano danni a Licodia con il crollo di un cornicione all’esterno di Palazzo Ardizzone, ex sede del municipio. Nessun ferito.

Santa Maria Di Licodia dopo il terremoto

 

Il grosso terremoto avvertito alle 2.34 della notte è stato preceduto da altri tre uno in serata alle ore 23.36 nel mar Ionio, nell’area antistante il catanese di magnitudo 2.0 ed altri 2 con epicentro a Bronte con una magnitudo 2.0 alle ore 2.26 e 2.14 della notte scorsa. I tre terremoti che hanno preceduto la scossa maggiore non sono però stati avvertiti dalla popolazione. Invece sui social in moltissimi svegli si sono scatenati per raccontare la loro esperienza.

Il sisma è stato avvertito chiaramente in tutti i comuni della provincia etnea ma anche nel ragusano e nel messinese.

A Biancavilla gli uomini della Protezione Civile sono in giro per le strade per invitare le persone all’attenzione nel caso di un secondo sisma.

Panico a Biancavilla (aggiornamento)

A Biancavilla tutte le persone si sono riversate per le strade e si sono messe in macchina. Moltissimi palazzi pubblici e tante case hanno presentato gravi lesioni.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker