fbpx
NewsPolitica

Terme di Acireale, Angela Foti: “La Corte dei Conti faccia chiarezza”

Nonostante la nomina del nuovo commissario liquidatore Gianfranco Todaro avvenuta da qualche settimana, sembrano non trovare pace le terme di Acireale. In ordine di tempo, l’ultimo episodio di un’infinita telenovela che da anni appassiona l’opinione pubblica ed il dibattito politico acese, si è registrato nei giorni scorsi. Infatti,  il deputato regionale acese Angela Foti, portavoce siciliano del Movimento Cinque Stelle, ha depositato un esposto-denuncia alla Procura della Corte dei Conti di Palermo.

Il documento sottolinea gli sprechi economici ed i ritardi gestionali, i quali lo scorso febbraio hanno causato la chiusura delle Terme di Acireale. Nell’esposto presentato, l’onorevole Foti si concentra soprattutto sulla situazione debitoria delle Terme acesi .

Sentita dall’Urlo, Angela Foti ha commentato questa sua azione: «Il mio esposto-denuncia presentato nei giorni scorsi alla corte dei conti di Palermo per quanto riguarda la situazione delle terme di Acireale, rappresenta una richiesta di verifica sulle azioni che in questi ultimi anni la regione Sicilia ha portato avanti su questa vicenda. Infatti, a mio modo di vedere, c’erano gli estremi per presentare un documento di esposto, tenendo conto che le terme regionali di Acireale hanno chiuso gli ultimi tre bilanci con chiare perdite economiche.

Con questo atto ho chiesto alla corte dei conti di verificare le responsabilità politiche del presidente Crocetta, il quale aveva riaperto le terme solo a scopi strumentali di propaganda politica dato che lui stesso in seguito alla citata azione, non ha messo a disposizione i mezzi concreti affinchè le terme acesi potessero continuare a funzionare. Le conseguenze di questa condotta sono sotto gli occhi di tutti; le terme sono chiuse dallo scorso febbraio perchè la regione non ha provveduto al pagamento dell’elettricità all’azienda fornitrice ed inoltre il patrimonio immobiliare in questi ultimi mesi ha subito degli atti vandalici. Tempi? Non sono in grado di dire i tempi per sapere quando la corte dei conti palermitana si esprimerà sul mio esposto, non saranno sicuramente dei tempi immediati, ma di certo prenderanno in esame i documenti che ho presentato».

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button