fbpx
CronacheNews in evidenza

Tentano di rubare uno scooter ma la polizia li incastra

Catania-In Corso Italia, tre malviventi, armati di leve, cacciaviti e quant’altro di utile per forzare il blocco d’accensione di uno scooter, un Honda SH, lasciato in sosta nella vicina via Giuseppe Simili, passeggiavano per il centro cittadino, a bordo di un’elegante Mercedes.

Lasciando in sosta la vettura, per passare all’attacco del motociclo, hanno destato i sospetti di alcuni passanti che hanno trovato facile appoggio nell’equipaggio della Volante “Bellini”, la quale perlustrava proprio quella zona.

I poliziotti, avendo capito al volo con cosa si sarebbero trovati ad avere a che fare, hanno richiesto l’ausilio di un altro equipaggio, per precludere ai malfattori ogni via di fuga.

In men che non si dica, la Volante “Squalo”, l’equipaggio di coordinamento delle    pattuglie, ha fatto spalla ai colleghi, chiudendo in una trappola ben congegnata i tre scassinatori i quali, nel frattempo, avendo “mangiato la foglia” avevano abbandonato lo scooter, allontanandosi a bordo della loro Mercedes.

Sono così finiti in manette i pregiudicati, già esperti di furti di motocicli, Ternullo Gaetano Mario classe 1987 e Previte Graziano classe 1990, insieme all’incensurato venticinquenne G.D.
Il terzetto aveva già fatto in tempo a scassinare la moto che è stata riconsegnata al proprietario, dopo la formalità della denuncia.
Gli arrestati, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni, in regime di arresti domiciliari, dove attendono il giudizio “per direttissima”

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker