fbpx
Nera

Tenta la truffa dello specchietto, ma viene scoperto

I Carabinieri della Stazione di Giarre (CT) hanno arrestato nella flagranza un 24 enne, originario di Noto, in provincia di Siracusa, già gravato da diversi precedenti specifici, poiché ritenuto responsabile di truffa aggravata.

Ieri pomeriggio, il giovane a bordo della propria autovettura ha simulato un incidente con una Suzuki Vitara, condotta da un 60enne di Mascali (CT). Fingendo di aver subito la rottura dello specchietto retrovisore sinistro è riuscito a farsi consegnare dalla vittima, quale risarcimento, la somma contante di 50 euro, esibendo al malcapitato una falsa fattura per dimostrare il danno economico subito, avendo già in “passato” sostituito il pezzo.

Appena ricevuto il denaro il truffatore, non ancora soddisfatto, ha cercato di spillare altre soldi al malcapitato asserendo di aver ricevuto solo 10 euro, che estraeva da un’altra tasca dei pantaloni. I militari immediatamente intervenuti, a seguito della telefonata della stessa vittima, hanno bloccato il 24enne sequestrandogli altre fatture inerenti false riparazioni su altre autovetture e la somma in contanti di 370 euro, ritenuti provento dell’attività illecita.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button