fbpx
Primo Piano

Tenta di strangolare la compagna e la sfregia in viso

Un 37 enne di origini rumena è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentato omicidio dai Carabinieri della Stazione di Maletto.

La stessa vittima, una 47enne anch’ella di origine rumena, terrorizzata, ha chiamato i militari.

La povera donna chiedeva aiuto per essere difesa dall’aggressione del proprio convivente.

La vittima, rifugiatasi nel balcone insieme alla nipote, era corsa incontro ai militari.

Costoro si sono immediatamente messi in cerca del carnefice, che non era a casa; lo hanno rintracciato poco dopo aggirarsi per le vie del paese.

Nel frattempo, la donna, trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Bronte, ha riscontrato un’ecchimosi nella regione destra del collo.

Inoltre, ha raccontato alle forze dell’ordine che il marito abusava ed era dipendente, a tutti gli effetti, dall’alcool.

In aggiunta, era solito aggredire fisicamente la donna, minacciarla con coltelli da cucina e attuando un vero e proprio psicoterrorismo con insulti e vessazioni quotidiane.

Ha provato a strangolarla e l’ha sfregiata in viso

Stando alla testimonianza della vittima, quella sera, ancora una volta in preda ai fumi dell’alcol, aveva tentato di strangolarla inibendole anche la respirazione, quindi di sfregiarla in faccia.

La poveretta in quei momenti, assistita dalla nipote che era accorsa udendo le grida, aveva abbandonato di corsa l’abitazione rientrandovi soltanto alcune ore.

Il compagno, rientrato anche lui da poco, aveva, inoltre, sfondato il portone d’ingresso- dato constatato dalle autorità- per poi fuggire avendo saputo dell’arrivo imminente dei Carabinieri.

L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker