fbpx
CronachePrimo Piano

Tendopoli per migranti, al via ai lavori a Vizzini

Non è bastato il “no” del governatore Nello Musumeci per impedire la costruzione di una tendopoli che possa ospitare i migranti.

La Croce Rossa, infatti, sta lavorando incessantemente per l’allestimento dello spazio che potrà accogliere fino a 300 persone. La zona prescelta, a Vizzini nel catanese, sarà lontana dai centri abitati.

L’opzione però non trova il favore di diverse personalità di spicco, tra cui il sindaco di Vizzini stesso, Vito Cortese. In suo favore si esprime il gruppo consiliare “CambiAmo Mineo”.

«Il territorio del Calatino Sud-Simeto sta per essere nuovamente sommerso dalla straripante presenza di immigrati. Il tutto inmaniera improvvisata, mentre ritorna di attualità l’allarme per il pericolo Covid, ed ovviamente senza preventivo confronto con le istituzioni locali. Sulla scorta di queste considerazioni –aggiungono Infantino, Simili, Margarone e Manzoni- esprimiamo la nostra solidarietà e il nostro sostegno al sindaco di Vizzini, dott. Vito Saverio Cortese, che oggi si trova a sostenere una battaglia a tutela non solo della sua città, ma dell’intero comprensorio. E certamente al primo cittadino di Vizzini non si può rivolgere l’accusa di razzismo, dato che ad egli si deve il merito di avere piantato il seme dell’accoglienza diffusa nel Calatino Sud-Simeto attraverso il solidaristico ed efficiente sistema dello Sprar, oggi Siproimi.»

«E poi –proseguono i quattro consiglieri comunali di cambiAmo Mineo- non si può mortificare un’area a vocazione commerciale, con numerose attività di ristorazione, come quella dello scalo di Vizzini, per realizzare un lazzaretto che non garantisce neanche adeguate condizioni di dignità umana. Confidiamo pertanto –concludono Giusy Infantino, Mariella Simili, Mario Margarone e Alessandro Manzoni- nella unanime mobilitazione di tutti i sindaci del comprensorio per impedire che il nostro territorio venga ancora una volta maltrattato».

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker