fbpx
Salute

Telefono Amico, Suicidio: richieste d’aiuto raddoppiate nei primi 6 mesi del 2020

Giovedì 10 settembre è la Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio. Alle 18:30, quindi, andrà in diretta Facebook l’iniziativa “lo spazio che ci unisce” denso di approfondimenti sul tema, testimonianze e momenti artistici. Diego De Leo, psichiatra di risonanza internazionale sarà uno dei relatori dell’evento oltre a promoter della Giornata Mondiale.

Nei primi 6 mesi del 2020 quasi 2mila richieste d’aiuto. Oltre il doppio rispetto all’anno scorso

«Nei primi sei mesi del 2020 abbiamo ricevuto quasi 2mila richieste di aiuto da parte di persone attraversate dal pensiero del suicidio o preoccupate per il possibile suicidio di un proprio caro. Oltre il doppio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno». Lo rende noto Telefono Amico Italia, organizzazione di volontariato e partnership della Giornata Mondiale che da oltre 50 anni si prende cura di chi si affida a loro. «Sono oltre 800mila le persone che ogni anno, nel mondo, si tolgono la vita, in media una ogni 40 secondi-spiega la presidente di Telefono Amico Italia Monica Petra-Numeri impressionanti che ci spingono a lavorare in maniera sempre più intensa sul fronte della prevenzione».

L’evento virtuale, dunque, sarà trasmesso sulla pagina Facebook di Telefono Amico, alle ore 18:30 e prevede la
partecipazione, oltre a De Leo e alla Petra, anche dell’improvvisatore e autore Patrizio Cossa, della cantautrice Irene Ghiotto così come del cantautore Jacopo Ratini e Cosimo “Zanna” Zannelli, che ha scelto questo evento per la presentazione ufficiale della sua nuova canzone “Lo Spazio che ci unisce”.

«Questo significativo aumento delle richieste potrebbe essere legato non solo alle conseguenze psicologiche dell’emergenza Covid-19; ma anche al fatto che finalmente si sta sgretolando il tabù sul suicidio. Pertanto, si inizia a chiedere aiuto con più facilità e meno “vergogna”». Secondo lo psichiatra De Leo, però, l’autunno potrebbe far ripresentare delle situazioni delicate sul tema sofferenza psicologica, in relazione, anche, agli effetti sull’economia dell’emergenza sanitaria.

«Personalmente-sostiene De Leo- temo che, come accade a seguito di ogni grande crisi finanziaria, nei prossimi mesi dovremo attenderci conseguenze drammatiche per molte famiglie». «Il Covid-aggiunge-ha aumentato i livelli di depressione, ansia, ossessività, fobie, irritabilità, paura del contagio e violenza domestica. Inoltre, persone in passato portatrici di disturbi mentali, e da tempo in completo benessere, sono tornate a presentare sintomi».

Telefono Amico Italia a disposizione di tutte le persone che vivono fasi di disagio profondo e dei loro familiari e amici

«Con questo evento-continua la Petra-vogliamo ricordare che Telefono Amico Italia è sempre a disposizione di tutte le persone che vivono fasi di disagio profondo e dei loro familiari». «Negli ultimi mesi- aggiunge- abbiamo riscontrato un netto aumento di telefonate e messaggi ai nostri tre servizi di ascolto: chiamate vocali attraverso numero unico 02 2327 2327, chat attraverso il numero WhatsApp 345 0361628 e mail attraverso la compilazione di un form anonimo sul sito www.telefonoamico.it.

Le segnalazioni relative al suicidio, infatti, sono arrivate in netta preponderanza da uomini (58%) con età compresa tra i 26 e i 35 (22%). Inoltre, nel 40% dei casi le chiamate sono arrivate da persone che hanno chiesto aiuto per sé, mentre nel restante 60% le chiamate sono arrivate da persone preoccupate per altri. Il servizio WhatsApp Amico è stato invece utilizzato principalmente da donne (54%) in età compresa tra 18 e 25 anni (35%). In termini assoluti, la maggior parte delle richieste di aiuto relative al tema del suicidio è arrivata attraverso chiamate vocali al numero unico 02 2327 2327. 

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker