CronachePrimo Piano

Teatro Massimo Bellini, il Presidente Nello Musumeci incontra i sindacati

Si accendono nuove speranze per i lavoratori

Teatro Massimo Bellini. Le proteste dei lavoratori sortiscono i loro effetti. Nel pomeriggio di oggi si è tenuto l’incontro a porte chiuse voluto dal Presidente Nello Musumeci con i sindacati dei lavoratori. Presenti anche l’assessore al Turismo Sandro Pappalardo, l’assessore al Bilancio Gaetano Armao e il sindaco di Catania Salvo Pogliese.

“Se vogliamo cambiare dobbiamo essere in due a farlo”, parola del Presidente.

Puntuale come un orologio svizzero, il Presidente della Regione Nello Musumeci ha accolto i sindacati di categoria all’ex Palazzo ESA di Catania.

«Da quando siamo al governo – afferma il Presidente incontrando la stampa – il Teatro Massimo Bellini di Catania, ma non solo quello, ha avuto un milione di risorse in più e i lavoratori precari hanno potuto vedere aumentato il monte ore di lavoro».

Come migliorare le condizioni di lavoro lo rivela il Presidente stesso: «Noi siamo per aprire una nuova stagione, in tutti i sensi, e lo abbiamo detto alle organizzazioni sindacali. Serve una struttura più snella, più agile, adeguata ai tempi. Siamo per una formula legata alle caratteristiche di una fondazione. Vogliamo l’intervento dei privati. Inutile dire che un bilancio come quello attuale che vede il 75% per il personale e il 25% per la produzione mostra una patologia per la quale dobbiamo prendere atto».

«Il Teatro deve uscire dal tempio di Piazza Teatro Massimo – incalza convintamente il Presidente – e deve andare in giro per la Sicilia. Deve essere una sana contaminazione. Speriamo che questa volontà venga condivisa dall’organizzazione sindacale. Insomma, se vogliamo cambiare dobbiamo essere in due a farlo».

Soddisfatti i sindacati.

«L’incontro con il presidente della Regione e gli assessori è stato abbastanza positivo», afferma con soddisfazione Giacomo Rota, segretario generale della CGIL.
«Siamo stati sfidati al cambiamento del Teatro ed è una sfida che noi accogliamo e accettiamo nel rispetto del Teatro, del suo futuro e delle lavoratrici e dei lavoratori».

«Abbiamo registrato stasera un riscontro positivo sulla proposta di stabilizzazione del personale precario del Teatro Vincenzo Bellini», dichiara Maurizio Attanasio, segretario generale della CISL.
«Il Presidente ci ha chiesto anche di verificare le condizioni legislative ma anche quelle economiche. Noi a giorni quantificheremo la spesa e presenteremo subito dopo il conto rispetto a quello che costano e rispetto a come verranno impiegati i lavorati. In base a questo, vedremo la Regione come risponderà».

Giacomo Rota (CGIL), allarme Teatro Massimo Bellini

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.