fbpx
CronacheNewsPrimo Piano
Trending

Tassista abusivo, ma dipendente Amt. Accade alla stazione centrale

Dipendente pubblico e, all'occasione, tassista abusivo. Tanto denuncia una lettera inviata alla rubrica "Lo dico a La Sicilia" un "tassista di servizio alla stazione centrale" che riporta un episodio risalente allo scorso 10 febbraio, mentre era di servizio.

La lettera-denuncia tassista abusivo

“Ho visto – riporta La Sicilia – degli stranieri che si avvicinavano alla rivendita biglietti Amo e, dopo aver parlato un po’ con l’impiegato, lo stesso chiudeva il botteghino e con la sua macchina accompagnava i turisti all’aeroporto, perché avevano premura. Dopo aver capito che l’impiegato dell’ama si era trasformato in un tassista abusivo, sono andato a protestare con ‘addetto al capolinea che , appurando la sua assenza, mi assicurava che avrebbe preso provvedimenti. Io fino a d oggi non ho visto nessun provvedimento, anzi, lo stesso dipendente ancora l’altro giorno era alla stazione. Mi chiedo, è mai possibile una cosa del genere? Chi comanda come può permettere una cosa del genere?”.

I numeri in città

Dopo la fuga di Enjoy dalla città, il trasporto su auto è affidato esclusivamente ai taxi. In città sono circa 200, ma ci sarebbero almeno altri 200 taxi abusivi tra stazione ferroviaria, porto e aeroporto.

L’indagine interna dell’Amt sul tassista abusivo

Un’indagine interna è stata avviata. Se tutto verissime confermato sarebbe molto grave. Infatti il presunto tassista abusivo dell’Amt avrebbe lasciato il posto di lavoro per svolgere un’altra attività in nero e abusiva. Il presidente dell’Amt Giacomo Bellavia intanto annuncia che a breve il servizio di rivendita nei baracchini Amt sarà affidato ad una società esterna e i punti vendita saranno rinnovati con dei touchscreen.

V.B.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker