fbpx
GiudiziariaNewsNews in evidenza

Tar blocca il nuovo avviso 3 della Formazione

Palermo – Il Tar ha bocciato il nuovo avviso 3 della Formazione, che avrebbe aperto le porte alle nuove annualità e ai nuovi corsi. La decisione del Tar ha bloccato così i 160 milioni di euro che avrebbero aiutato il settore, e soprattutto i lavoratori, a risollevarsi dal periodo di crisi nera che ha portato al ritardo delle retribuzioni.

L’udienza è fissata per l’8 di giugno. Un tempo brevissimo per la giustizia, un po’ meno per tutti i lavoratori che, ricordiamo, non ricevono lo stipendio da otto mesi, se non oltre.

Il Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso dell’Associazione Istituto per la promozione e formazione professionale e per lo Sviluppo siciliano Isem. Secondo molti enti, infatti, il bando risultava discriminante per i piccoli e giovani enti “obbligati” ad assumere pur di raggiungere le soglie per avere i finanziamenti.

L’idea, in realtà, era quella di invogliare all’assunzione dei lavoratori rimasti privi di impiego a causa della precedente crisi della formazione e della chiusura degli sportelli formativi. La regione, però, non ha considerato l’imprevedibilità della formazione: se un annualitá ha bisogno di un certo numero di figure professionali, non è detto che quella successiva sia la stessa in termini di impegno e finanziamenti. Poiché i nuovi assunti dovrebbero godere del tempo indeterminato, negli anni successivi l’ente potrebbe ritrovarsi con una mancanza di fondi tale da non poter ottemperare agli obblighi contrattuali, finendo nel caos.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button