fbpx
LifeStyleNews in evidenza

Taormina culture of Excellence, i premiati della 2° edizione

La continua ricerca e valorizzazione dell’Eccellenza è il tema del gala “Taormina Culture of Excellence“: la Perla dello Jonio, amata in tutto il mondo e preziosa fonte d’ispirazione per celebrità e grandi artisti, accoglierà venerdì 30 settembre alle 21.00 musicisti, ricercatori, personalità del cinema e dello spettacolo, sportivi di fama mondiale e manager capaci di ideare modelli di successo nella nostra terra.

La seconda edizione della manifestazione, promossa dalla Città di Taormina, con il patrocinio dell’Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, è organizzata in collaborazione con il Gruppo RE/MAX e registra l’approvazione del Parco Archeologico di Naxos ed il sostegno di Taormina Arte.

Taormina Culture of Excellence si distingue per la sua capacità di unire Arti e Discipline, in un reciproco scambio culturale e di testimonianze del possibile accesso al meglio attraverso lo sviluppo del pensiero e dell’attività.

I premiati della seconda edizione

Nella cornice carica di suggestioni e storia millenaria del Teatro Antico di Taormina, venerdì sera, riceveranno il prestigioso premio “Taormina Culture of Excellence”:

–          Pietro Adragna: Pluricampione del mondo di fisarmonica, è l’artista che ha reinterpretato celeberrimi brani della musica classica, trascrivendoli per fisarmonica ed interpretandoli in forma orchestrale;

–          Rosaria Aiello: Pallanotista tra le più forti al mondo, centrovasca dell’Italia che ha guadagnato l’argento ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, già capace di contribuire alla conquista di medaglie europee e mondiali;

–          Goffredo Arena: Medico e Ricercatore, tra i massimi esperti mondiali del metodo laparoscopico, tecnica diagnostico-chirurgica caratterizzata dalla minima invasività e da risultati straordinari, premiato in Canada;

–          Francesco Buzzurro: Musicista senza confini, concertista internazionalmente riconosciuto che Morricone osa definire tra i più grandi al mondo, già ambasciatore di pace nel mondo da parte dell’ONU;

–          Per il film-documentario “Io ricordo”: la Fondazione Onlus Progetto Legalità, i produttori Gabriele e Silvio Muccino per Indiana Production, Marco e Daniele Cohen e il regista Ruggero Gabbai.  “Io ricordo” esprime la vocazione sociale della manifestazione “Taormina Culture of Excellence”: è un lungometraggio in cui genitori, fratelli, sorelle ed orfani delle vittime di mafia, con un linguaggio semplicemente vero e commovente, mettono a nudo la dignità del proprio dolore e raccontano chi erano le persone che la mafia ha ucciso;

–          Pietro Lo Monaco: Manager sportivo tra i più validi e famosi in Italia, molto noto sulla scena internazionale, creatore di un modello d’azienda sportiva contrassegnato dall’eccellenza nell’impiantistica come provato dal Centro Sportivo “Torre del Grifo Village”, definito da più parti il più bello e funzionale d’Europa;

–          Violante Placido: Attrice di grande successo, amata dai registi italiani e da Hollywood per la sua straordinaria versatilità, che si estende oggi anche alla scena musicale. Ha recitato al fianco di Nicholas Cage e George Clooney e si distingue per l’attenzione alla sfera sociale.

Condurranno la kermesse Salvo La Rosa ed Angelo Scaltriti; l’evento reca l’inconfondibile impronta del Direttore Artistico Alfredo Lo Faro.

Antonella Ruggiero per Taormina

Le suggestioni del teatro saranno amplificate dalla raffinata e soave ma potente voce della cantante Antonella Ruggiero, attesissima e grande protagonista della serata taorminese con il concerto, ad ingresso libero nelle tribune non numerate fino ad esaurimento posti, che conferirà all’evento ulteriore spessore e regalerà le emozioni di brani evergreen. L’artista riceverà lo speciale riconoscimento alla carriera, per un lavoro che abbraccia quasi quarant’anni di storia della musica italiana. Antonella Ruggiero è tra i fondatori del gruppo dei Matia Bazar, a cui ha dato il nome e con cui ha vinto il Festival di Sanremo nel 1978, con la canzone “E dirsi ciao“, trampolino per la fama in Italia e nel mondo.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button