fbpx
GiudiziariaNews

Tangenti Aci Catena: avvisi di garanzia per due dipendenti

I dipendenti comunali Carmela Bottino e Sebastiano Fichera sono stati raggiunti da avvisi di garanzia. Come preannunciato l’inchiesta sulle tangenti che ha colpito il comune di Aci Catena si allarga. Lunedì scorso sono stati arrestati il sindaco Ascenzio Maesano, il consigliere comunale Orazio Barbagallo e l’imprenditore Giovanni Cerami per una tangente da 15 mila euro, ora giunge la notizia di due avvisi di garanzia in capo  al geometra Sebastiano (detto Nello) Fichera dell’ufficio lavori pubblici e Carmela Bottino dell’ufficio ragioneria.

Entrambi sono stati responsabili dell’appalto in qualità di rup. Prima la Bottino, quando la gara andò deserta, in seconda istanza, quando questa vi rinunciò, subentro l’impiegato dell’ufficio tecnico. Sotto la sua responsabilità avvenne l’aggiudicazione della gara.

I computer di entrambi gli impiegati erano stati sequestrati dalla dia lunedi scorso.

Intanto, lo ricordiamo, restano in carcere il sindaco Ascenzio Maesano e il consigliere Orazio Barbagallo, è agli arresti domiciliari l’imprenditore Cerami.

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button