fbpx
NewsNews in evidenzaPolitica

SuperCamCom, quali i danni del mancato accorpamento?

Lo chiedono i senatori Bartolomeo Pepe e Giuseppe Vacciano al Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda, accogliendo l’istanza di Debora Borgese: “Il comportamento altalenante del Presidente della Regione Rosario Crocetta, come sottolineato nell’interrogazione presentata”, afferma la cittadina catanese, “potrebbe risultare vantaggioso a chi avrebbe promosso le azioni di discredito verso la procedura di accorpamento, procedura che è stata protratta per oltre un anno e caratterizzata da un notevole dispendio di risorse umane ed economiche a spese dei contribuenti.”

“Ci aspettiamo una chiara e definitiva decisione per uscire fuori da questo inaccettabile equivoco che, di fatto, sta danneggiando tutto il sistemo produttivo della Sicilia Orientale.”, incalzano i senatori.

Per tale ragione, e alla luce dell’ulteriore rinvio da parte del Ministero che crea ulteriore preoccupazione e timore sia per l’operatività delle Camere di Commercio che per i lavoratori, i senatori Bartolomeo Pepe e Giuseppe Vacciano hanno presentato l’atto per ricevere chiarimenti circa eventuali infrazioni da parte dell’assessore regionale alle Attività Produttive Maria Lo Bello e del Presidente della Regione Siciliana, sugli eventuali danni economici derivanti dalla mancata procedura di accorpamento delle camere di commercio e quali potrebbero essere le conseguenze della revoca definitiva del decreto del 25 settembre 2015.

L’atto parlamentare a questo link http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1021944 

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button