fbpx
Food

Sul podio la farina d’insetto nella Challenge Lab 2020 sul cibo e sostenibilità

Dalla farina di insetto agli scarti agricoli destinati all’edilizia. Sei i progetti siciliani selezionati per il Challenge Lab 2020 di EIT Food, la sfida dedicata al cibo e alla sostenibilità. Il progetto che si aggiudica il podio è  “ITTINSECT”.

Il primo classificato, presentato da Alessandro Romano, Claudio Boccassini e Gennaro Apuzzo, si pone lo scopo di rimodulare la filiera ittica europea, usando la farina di insetto al posto della farina di pesce. Il metodo potrebbe ridurre la sovvrapesca annuale che si aggira intorno alle 8 tonnellate nonché l’emissione di anidride carbonica. A “ITTINSECT” va un premio in denaro di 3.000 euro, messo in palio da EIT Food e una Business Clinic di Impact Hub Siracusa. Medaglia d’argento, invece, per “Dissemina”, il progetto presentato da Valeria Carastro con l’obiettivo di creare un’azienda agricola didattica capillarmente diffusa in tutta la provincia sotto il Vulcano.

Tutti i team in gara che hanno passato la prima selezione, inoltre, si aggiudicano l’accesso al corso di Team Creation by Starboost Academy e l’accesso alla community orientata alla CSR di Ethics4growth.

“Il Challenge Lab EIT Food è un’opportunità per stimolare e supportare il tessuto imprenditoriale innovativo locale, creando al contempo connessioni fra realtà virtuose lungo l’intera filiera del settore Food”, dice Maria Clotilde Notarbartolo, project manager delle due edizioni del Challenge Lab.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button