fbpx
NewsNews in evidenzaPolitica

Sudano e Sammartino verso il PD. La deriva democristiana

Valeria Sudano eletta con 6322 voti nella lista di Cantiere Popolare che sosteneva Nello Musumeci, poi passata ad Articolo 4 a sostegno di Crocetta, nipote dell’ex senatore, oggi deputato, Mimmo Sudano.

Luca Sammartino eletto nelle fila dell’UDC con una valanga di voti (12 mila) alle regionali, poi passato ad Articolo 4, e al centro della denuncia di una paziente del centro Humanitas per una propaganda “aggressiva”. Le centraliniste avrebbero telefonato ai malati oncologici pronunciando “Il suo oncologo la invita a votare Luca Sammartino” figlio del direttore sanitario della struttura.

Entrambi con molta probabilità diventeranno “democratici”. Il passaggio al PD sembra ormai una formalità. Quello che invece è oramai sancito è il gioco che diversi onorevoli vorrebbero sostenere, riempire il Partito Democratico. I signori delle preferenze, cose che il PD non ha, a parte il candidato che la CGIL sposa di volta in volta, potrebbe rimpinguare le sue fila.

Nell’aprile 2013, giusto per la coerenza, i due dichiaravano che sarebbero stati indipendenti rispetto al governo Crocetta. Oggi dopo mille salti tra destra e sinistra, sigle e siglette varie di partitini, hanno le idee più chiare.

La base non è di certo felice di queste scelte, di queste aperture. Infatti sono moltissimi i militanti che nei territori si battono e si sono battuti contro la formazione di Valeria Sudano e di Luca Sammartino. Ultimamente però il PD ha preso, quella che molti chiamano, la deriva democristiana. Quello che una volta, almeno nelle origini, era un partito di centro sinistra, oggi diventa la “balena bianca” piena di singoli, piena di signori delle preferenze, piena di correnti personalistiche e senza un partito che diventa sempre più un logo e non uno strumento di partecipazione alla politica.

Sono molti i segretari di sezione che non hanno digerito la notizia e che a denti stretti cercano di non commentare.

 

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.