fbpx
CronachePrimo Piano

Stupratori con il “vizietto”? Fioccano le testimonianze di altre ragazze

Stupratori con iI “vizietto” di molestare? Adesso il web è pieno di screenshot che parlano dei tre ragazzi accusati di aver violentato la 19enne americana. Emerge una certa “ossessione” per il genere femminile. Nel mirino di adirate adolescenti ci sono soprattutto Roberto Mirabella e Agatino Spampinato.

Le testimonianze

Innumerevoli sono le testimonianze da parte delle ragazze con le quali i due tentavano quantomeno un approccio. Il primo luogo dove i ragazzi tentavano di abbordare le giovani erano i social network. Qui inviavano dapprima qualche primo messaggio.

 

 

 

 

 

 

Un innocuo “Ciao” non ha mai né ucciso né stuprato nessuno, è vero. Sono approcci che qualsiasi adolescente ha tentato per instaurare un contatto con una ragazza. Ma adesso, riletti questi messaggi è i messaggi, gli approcci suonano come un campanello d’allarme. Al posto della povera ragazza americana potevano esserci loro stesse?

Una frase letta adesso come una minaccia

Particolarmente “spinte” sono le conversazione con una ragazza, la quale ha gentilmente raccontata la propria esperienza alla nostra redazione.  Lei afferma di non conoscere i ragazzi di presenza, ma di aver avuto occasione di messaggiare con entrambi. Agatino Spampinato, in particolare, nel mentre di una conversazione tranquilla avrebbe iniziato ad approfondire il rapporto con qualche avances, conclusesi con la frase “Ti stupro”. Una parola che dopo la denuncia e il conseguente arresto fa venire i brividi

 

Non troppo diverso neanche il “compare” Mirabella. Con un tono allusivo, nel mezzo di una conversazione, il 20enne avrebbe usato un linguaggio che non lascia troppo spazio all’immaginazione. La ragazza ci confida come sia questa conversazione a mettergli più paura.

Ma non finisce qui. Viene fuori l’ossessione di Spampinato per un’altra ragazza che si impegna puntualmente ad ignorare

Qualche avvisaglia

Fatti su fatti, forse comportamenti normali per un adoloscente e ancora arrivano altre testimonianze perchè Catania in fondo e piccola e i ragazzi che hanno “colpito” sono gli stessi che frequentano quotidianamente le piazze, le vie e i locali che vanno di moda: piazza Pilo, piazza Europa, via Manzoni, piazza Teatro Massimo

Agatino da 17 enne lamenta l’attegiamento delle ragazze

Nel frattempo, i parenti difendono a spada tratta il figlio sui social. Nessun segno di condanna nelle parole del padre, che lo definisce un “leone”.

La triste vicenda divide la comunità catanese.

E.G.

LEGGI ANCHE:

Stupro Piazza Europa, il messaggio d’amore della “fidanzata” di uno stupratore

Stuprano in tre 19enne a Piazza Europa, arrestati -VIDEO

Violenza ragazza americana, Pogliese “Macchia la reputazione di Catania”

Stupro a Piazza Europa, il comune parte civile

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.