fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Studenti in piazza contro McDonald’s

Tornano in piazza gli studenti in occasione della giornata mondiale del diritto allo studio con un corteo diretto al McDonald’s, simbolo dei nuovi e tanto criticati accordi sull’alternanza scuola-lavoro.

Ancora una volta dietro lo striscione: “Saremo una: Generazione Ingovernabile” sono scesi in piazza gli studenti  per dire no a tutti gli effetti che la Buona Scuola sta avendo sulla scuola pubblica, per dire NO a chi vuole rubare, a parere loro, presente e futuro

Tutto questo avviene nella giornata internazionale del diritto allo studio: il 17 novembre del 1939 gli occupanti nazisti uccisero 9 studenti all’Università di Praga e i loro insegnanti.  Il 17 novembre del 1973 un carro armato rase al suolo il politecnico di Atene per reprimere la rivolta studentesca contro la dittatura militare.
Nel 17 novembre di commemorazione gli studenti hanno scelto di andare a contestare il McDonald’s  perchè simbolo dell’aziendalizzazione della scuola e perchè esempio del legame tra sfruttamento e Alternanza Scuola-Lavoro.

Scrivono così gli studenti:  “Riteniamo infatti vergognoso l’accordo tra MIUR e McDonald’s che sigla definitivamente lo sfruttamento degli studenti e il disfacimento della scuola “pubblica”. Con tirocini e stage non retribuiti ad oggi è considerata un fallimento dall’ 80%degli studenti italiani. La nostra rabbia non è esaurita, siamo una generazione stanca e saremo, come più volte detto, ingovernabili. Vogliamo mandare a casa il governo Renzi e per questo torneremo in piazza a Roma il 27 novembre ed ancora.”

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker