fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Strisce blu, tariffe in possibile aumento

L’incubo dei catanesi di posteggiare continua. Ogni giorno sempre più ci indispone essere costretti a parcheggiare nelle strisce blu e per peggiorare la situazione, cosa fare? Aumentare le tariffe della sosta.

Considerato che si tratta di parcometri che non tornano il resto, che ti costringono a scambiare prima i soldi in qualche punto vendita ed a fare chilometri per trovarne uno soltanto per poi tornare al luogo in cui si è posteggiato, con il rischio di trovare la multa, è davvero assurdo pensare di aumentare le tariffe orarie e gioranliere del 20%.

Aumenteranno da 0.75 euro a 0.90 euro l’ora su tutta la città e ad 1 euro per il centro e il corso Italia. Per i residenti l’aumento andrà da 15 a 20 euro, inoltre la mezza giornata da 2.40 euro sarà alzata a 2.90 euro.

Questo l’appello, a poche ora dal consiglio comunale, dell’Associazione Commercianti di Catania ai consiglieri comunali con il fine di scongiurare l’aumento delle tariffe come previsto dal contratto con Sostare che ci riporta livesicilia:”Non affossate Catania, i disastri finanziari del Comune non gravino ancora su cittadini ed imprese” “Il dissesto finanziario del Comune di Catania – afferma Giovanni Saguto presidente dell’associazione commercianti di Catania – è anche il frutto delle politiche devastanti degli ultimi vent’anni e viene ora scaricato su cittadini ed imprese anche attraverso l’aumento delle tariffe di sosta, così’ come le deleterie scelte imprenditoriali degli anni passati fatti dalla Sostare. Il Comune di Catania con questo nuovo contratto si libera di alcuni costi e li trasferisce ai cittadini. Infatti il controllo dei varchi in ZTL, in via Etnea e a S. Giovanni Li Cuti non sarà più remunerato a parte dal Comune alla Sostare, mentre diminuirà la quota spettante alla società per il servizio di verbalizzazione: concause che contribuirebbero a determinare l’aumento. Insomma l’amministrazione Bianco fa pagare tutto ciò ai cittadini. Il Consiglio Comunale si dissoci da queste logiche, non contribuisca ad affossare la città, non sia fatto questo regalo ai 13 centri commerciali dove la sosta è gratuita”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button