fbpx
MotoriNews in evidenzaSport

Stravince Pedrosa e Rossi è davanti a Lorenzo. Mondiale più vicino

Dopo lo spettacolare weekend di Aragon, torna alla vittoria Daniel Pedrosa a Motegi, nella pista di casa per la Honda. Secondo Valentino Rossi, questa volta è lui il primo delle Yamaha, davanti a Jorge Lorenzo terzo. Il decimo mondiale si avvicina.

Se ad Aragon Pedrosa era stato arbitro tra le due Yamaha sottraendo punti preziosi a Valentino per il mondiale, sul tracciato bagnato del Giappone lo spagnolo quest’oggi è fenomenale. Partito dalle retrovie, studia la situazione e preserva gli penumatici per gli ultimi giri beffando entrambe le Yamaha di Rossi e Lorenzo. Vittoria che mancava al Torero Camomillo da Brno 2014. Torna a vincere Dani, scrollandosi di dosso i fantasmi di una stagione difficile. Davvero bravo e bentornato.

Se Dani torna alla vittoria, Vale torna davanti al compagno di squadra portando il suo vantaggio in classifica  a 18 lunghezze di distanza e avvicinando il decimo titolo iridato sempre più verso Tavullia e verso l’Italia. Lorenzo era partito forte e tutto lasciava presagire ad una ennesima corsa dominata in perfetto stile martillio. Ma la pioggia rimescola gli equilibri ed è la gestione delle gomme a fare la differenza: Jorge deve mollare proprio sul più bello negli ultimi 5 giri, cedendo la sua posizione prima a Dani e poi a Valentino.

Quanto scoramento per lo spagnolo che sente di aver buttato al vento l’ennesima buona chance di stagione. Non si dà per vinto però Lorenzo a fine gare e punta alla vittoria nelle ultime tre tappe. Certamente ora la sua missione si fa più dura e le sue speranze diminuiscono. Davvero sfortunato.

La missione invece la compie Valentino Rossi, che riesce a guadagnare punti preziosissimi in una circostanza difficile e con lo sfavore del pronostico. Ancora una volta, in questa stagione, l’esperienza e la costanza hanno avuto la meglio. Lorenzo è stato il più veloce in pista ma il dottore ha saputo aspettare e attaccare nel momento migliore. Ora il destino del decimo titolo è soltanto nelle sue mani.

Al di fuori della corsa per il titolo mondiale chiude la gara Marquez in quarta posizione. Complimenti al Cabroncito per aver disputato una ottima corsa dopo l’operazione subita in settimana alla mano sinistra. Stoico e coraggioso.

Bilancio negativo per la Ducati con il solo Dovizioso a tenere alta la bandiera italiana in quinta posizione, mentre si ritira Iannone per problemi alla sua moto e cade Petrucci collezionando il secondo zero di fila.

Appuntamento con la MotoGP domenica prossima sul circuito di Phillip Island, Australia

Tags
Mostra di più

Andrea Lorenzini

Laureato in Scienze della comunicazione, con magistrale in Editoria e Giornalismo e votazione di 110/110 e lode presso l'università di Roma Tor Vergata. Appassionato di sport (che pratico in grande quantità), esperto di motori, mi occupo di comunicazione ma la vera passione è la scrittura. Il giornalismo in particolare lo considero "la pietra miliare della democrazia: il cane da guardia del potere". Sono amante della lettura, della buona compagnia e del vino, rosso e di qualità è meglio. Sogno nel cassetto? Reporter inviato, di sport ovviamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.