fbpx
MotoriSport

Strapotere Mercedes in Spagna con Rosberg. Secondo Hamilton, soltanto terzo Vettel

Per la quarantacinquesima edizione del Gran Premio di Spagna è ancora eclatante la superiorità delle Mercedes che dominano in classifica e in gara. A Barcellona cambia soltanto l’ordine di arrivo con Rosberg a precedere il compagno di squadra Hamilton, realizzando la nona vittoria in carriera. Terzo Vettel, deluso per le scarse potenzialità espresse dalla sua Ferrari nonostante una ottima prestazione personale.

Sebbene il risultato della gara non abbia in alcun modo tradito il pronostico iniziale che vedeva fin dal giovedì le Mercedes vincenti, la corsa ha comunque saputo entusiasmare il pubblico sugli spalti con un Nico Rosberg rivelatosi mattatore e autore di una volata in solitaria dall’inizio alla fine.

LA GARA

Davvero autorevole la partenza delle Ferrari dopo il via. Sebastian Vettel  scatta dalla terza casella e riesce a infilare Lewis Hamilton alla prima curva aggirandolo all’esterno. Anche Raikkonen parte bene e recupera due posizioni conquistando la quinta. Da questo momento però la gara della Ferrari è soltanto difesa. Soprattutto la difesa di Sebastian Vettel dalla Mercedes di Hamilton che purtroppo si rivelerà impotente. Neanche la strategia e la girandola dei cambi gomme hanno saputo in questo caso aiutare la Ferrari. Ai box gli uomini in rosso provano a utilizzare due tattiche diverse per i pit stop dei due ferraristi: 2 soste per Sebastian con gomme morbide e 1 sosta per Kimi con le dure. Nulla da fare però per il tedesco della Ferrari dopo il pit stop di Hamilton ai box. Anche l’inglese cambia strategia in corsa, dopo un avvio problematico, e decide per un treno di gomme a mescola dura, rientra in pista in quinta posizione e comincia a firmare giri record che lo spingono a sopravanzare facilmente prima Raikkonnen e poi Vettel. Inerme il tedesco davanti lo strapotere della Mercedes del campione del mondo. Spera invece di rifarsi nel finale il finlandese mettendo le sue ruote davanti a quelle del connazionale della Williams Valterri Bottas (sempre più convincente e uomo mercato). Ottima la difesa di Bottas che mantiene la posizione ai danni di Raikkonnen, ancora una volta facendo sfoggio del notevole motore Mercedes della sua Williams.

Nelle retrovie si deve registrare l’ennesimo ritiro della McLaren – Honda di Fernando Alonso, arrivato ai box con problemi ai freni. Davvero sfortunata la stagione dello spagnolo che doveva essere quella del riscatto. Ancora zero punti in classifica per lui. In difficoltà anche le Red Bull di Ricciardo e Kvyat superato in gara dalla Toro Rosso di Sainz.

Ennesima prova di forza infine per la Mercedes che si aggiudica il Gran Premio di Spagna con Rosberg, affermando che anche quest’anno la lotta per il mondiale riguarderà ancora una faccenda casalinga. Da applausi il lavoro svolto fino a qui dalla Ferrari, che ancora evidentemente lontana dalla Mercedes, ha sicuramente migliorato le prestazioni dell’anno scorso e rimane, ad oggi, l’unica vera avversaria. Avversaria che potrà, a dover di cronaca, rosicchiare soltanto qualche punto alle frecce d’argento. Ma lo spirito di umiltà, la voglia di migliorare è sempre palese nel lavoro dei piloti, dei meccanici e della dirigenza. Insomma la strada per arrivare al livello delle Mercedes sembra ancora lunga, ma la sensazione è che sia quella giusta.

Tags
Mostra di più

Andrea Lorenzini

Laureato in Scienze della comunicazione, con magistrale in Editoria e Giornalismo e votazione di 110/110 e lode presso l'università di Roma Tor Vergata. Appassionato di sport (che pratico in grande quantità), esperto di motori, mi occupo di comunicazione ma la vera passione è la scrittura. Il giornalismo in particolare lo considero "la pietra miliare della democrazia: il cane da guardia del potere". Sono amante della lettura, della buona compagnia e del vino, rosso e di qualità è meglio. Sogno nel cassetto? Reporter inviato, di sport ovviamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker