fbpx
Cronache

Strangolata a 13 anni, dopo 66 anni il funerale: la storia di Lucietta

La storia di Lucietta suscita rabbia, sviluppa il senso di impotenza ed alimenta fame di giustizia. 

Lucia Mantione è morta strangolata a 13 anni nel corso di una violenza. La bambina nel tentativo di divincolarsi dall’aggressore, pagò con la morte quella ribellione. Ci vollero tre giorni di ricerche prima che il suo corpo venisse ritrovato in un casolare ad un chilometro da Montedoro, un paesino di circa 1500 in provincia di Caltanissetta.

Tutto questo avvenne il 6 gennaio 1955. Il funerale non fu mai celebrato: il parroco del tempo negò i funerali della bambina appellandosi al principio che vieta il rito funebre nei casi di morte violenta. Il paese però non ha mai dimenticato Lucietta, continuando in questi anni a chiedere rispetto e giustizia per la bambina.

Il caso è stato ora riaperto dalla Procura di Caltanissetta e i resti di “Lucietta” sono stati riesumati per un esame medico-legale e l’estrazione del Dna. In questa occasione, dopo ben 66 anni sono stati organizzati i funerali a suo tempo negati.

Si terranno nel pomeriggio del 28 luglio, con la presenza della salma, nella parrocchia di Santa Maria del Rosario.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button