NeraPrimo Piano

Strangola la compagna, in manette tunisino

Ha strangolato la compagna per poi costituirsi subito dopo.

È l’ennesimo episodio di femminicidio: stavolta è avvenuto a Palermo. L’uomo, il cittadino tunisino Moncef Naili di 54 anni, ha strangolato la compagna 53enne, Elvira Bruno nella loro abitazione in via Antonino Pecoraro Lombardo. Ancora avvolta nel mistero sia la dinamica dell’omicidio che le cause che avrebbero portato il marocchino all’insano gesto.

L’uomo, subito dopo aver ucciso la donna ha telefono alla Polizia per costituirsi. Sul posto presenti le pattuglie delle Forze dell’Ordine per i rilievi del caso. Il 54enne, che di professione fa il cuoco, viveva da anni nel capoluogo siciliano.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.