fbpx
Cronache

Strade siciliane disastrose: è emergenza viabilità

Le strade siciliane sono ancora in condizioni disastrose: si grida all’emergenza totale sulla viabilità.

«La Sicilia è ben oltre l’emergenza», commenta Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture. «Buona parte dei 26 mila Km di strade provinciali è in condizioni post-belliche. Io propongo un commissario straordinario governativo, con poteri speciali sul modello Genova da esportare qui».

«Con le procedure ordinarie non si va avanti», aggiunge. «Spero di riuscire a farlo già stasera, “fuorisacco” come si dice, nel Consiglio dei ministri, portando quello che ho visto con i miei occhi: cioè l’emergenzialità totale della viabilità in Sicilia. Non sono contento di come vanno le cose».

Il Presidente della Regione al tour dei cantieri

Presente al tour dei cantieri siciliani del ministro anche il presidente della Regione, Nello Musumeci.

Il Presidente sembrerebbe rassicurato dall’attenzione riservata a questa grave piaga: «Così il governo ha piena consapevolezza del pauroso e drammatico, irragionevole, stato di degrado nel quale si trova la rete viaria siciliana, alla quale aggiungo anche la rete ferroviaria in Sicilia, che ha bisogno di ammodernamento e di chiudere i cantieri aperti anche da venti anni».

«Al signor ministro, assieme all’assessore Marco Falcone, ho rappresentato le difficoltà e i ritardi di chi non investe sulla rete ferroviaria. Le difficoltà a fare fronte a un’azione anticiclica vera e propria. Significa operare con alcune deroghe che possano consentirci di evitare i tempi lunghi che la burocrazia regionale e nazionale impone»

«Ho detto al ministro che in Sicilia dal momento che un amministratore immagina la realizzazione di un’opera pubblica alla gara d’appalto possono passare anche tre anni, sempre se non c’è un ricorso. Questi tempi biblici sono assolutamente incompatibili con la realtà siciliana che vuole rinascere», prosegue il governatore.

«La Sicilia merita provvedimenti e soluzioni straordinarie, proprio per questo scopo abbiamo istituito un ufficio per la progettazione anche a supporto degli enti locali», conclude Musumeci.

Nei prossimi giorni, Toninelli e Musumeci stabiliranno un percorso da intraprendere. L’obiettivo è di risolvere al più presto i grandi problemi di viabilità delle strade provinciali. Inoltre, pare che il ministro abbia accennato all’ipotesi di affidare la gestione delle strade all‘Anas.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button