fbpx
LifeStyleMusicaPersonaggi

Stipsy King, l’energia della band goliardica catanese

Brani goliardici e irriverenti. È la musica degli Stipsy King, band catanese nata nel 2002 composta da un gruppo nutrito di amici. Loro sono Riccardo, Sergio, Carla, Antonio, Corrado, Simone, Marzio, Nicolò, Massimo, Giovanni, Federico, Rossana, Roberta, Piero, Francesco e Daniele.

Quando e com’è nata la band?

«La band nasce nel 2002 da un’idea di Riccardo Di Bella, collega avvocato, che insieme a Quinto Sardo, uno dei vecchi componenti, si incontrarono e crearono il gruppo, tirando dentro Sergio Busacca, il principale autore dei brani. Ma i componenti della band sono man mano cambiati per un’ evoluzione fisiologica. La band era nata con un intento meramente goliardico, si voleva fare casino, o meglio “per attraccare femmine”, lo scopo di Riccardo e Quinto era testualmente questo! La band all’inizio nasce senza un nome e senza un’impostazione musicale, finché dopo pochi mesi chiamarono Antonio Cannavaro sapendo che conosceva bene la musica».

gruppo2

Cos’è successo dopo?

«Dopo pochissimi mesi abbiamo deciso di organizzare un concerto. È stato esilarante, ancora molto dei componenti attuali non erano presenti. Abbiamo creato un evento composito in cui c’erano tenori, altri gruppi…e finito il concerto la band si sarebbe dovuta sciogliere. Ma ci siamo divertiti talmente tanto, il risultato era stato incredibile (abbiamo riempito la sala del Capannone) che abbiamo deciso di proseguire. C’era piaciuto molto far una musica goliardica per far ridere, per far divertire. Una volta che la band ebbe dei contorni più definiti, chiaramente ci fu un ricambio».

Sul sito avete definito la vostra musica “catartica”. Perché?

«In realtà per una bieca assonanza col nostro nome, usando in modo improprio la parola “catarsi” ed infatti poi abbiamo scritto un brano intitolato Catarsi addosso. Però riflettendoci magari catartica perché inizialmente i brani prendevano in giro i vizi dei siciliani. La cosa particolare è che abbiamo sempre scritto i brani in modo collettivo, prendendo spunto da episodi avvenuti realmente e basandoci sulle nostre esperienze non solo come gruppo ma anche e soprattutto come amici».

1551769_10152121187781218_8660301052053667775_n

Uno dei segreti dell’essere un gruppo così longevo è la vostra amicizia?

«Sicuramente sì, c’è un’amicizia forte che sta alla base. Poi divertirsi e non avere scopo di lucro. Nessuno di noi vive di musica, ognuno ha il proprio lavoro e non abbiamo profitto dal gruppo. Abbiamo inciso un cd che abbiamo regalato. I proventi che incassiamo li utilizziamo come fondo cassa. In passato qualcuno ha provato a trasformare la band, ma per nostra scelta vogliamo che l’obiettivo resti quello di divertici e continueremo così finché il primo non si opererà di “cataratta”, in realtà finché saremo in grado di suonare».

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker