fbpx
Home DecorLifeStyle

Stile “contemporaneo-mediterraneo”, idee e consigli per ristrutturare casa

Stile “contemporaneo-mediterraneo”, le idee e i consigli per ristrutturare casa secondo l’Architetto ed Interior designer Dario Corsaro

 “la qualità della vita parte dal ben abitare e da ciò che ci circonda”

19575970_1741914939159771_1432748879_nL’architetto emergente siciliano Dario Corsaro è convinto che “la qualità della vita parta dal ben abitare e da ciò che ci circonda”, racconta così l’importanza della ristrutturazione.

Qual è la situazione in Sicilia per quanto riguarda le ristrutturazioni?

«Ristrutturare casa, spesso è un dramma ma anche un piacere: a volte al primo sguardo si resta infatuati di un vecchio palmento siciliano, o di un edificio storico che conserva un fascino d’altri tempi o più semplicemente si eredita un appartamento in centro, ma proprio non si adatta al nostro modo di vivere. Ecco perché molta gente ci chiama in soccorso».

Da dove nascono i tuoi progetti?
«Ogni volta parto da un foglio bianco sul quale cerco di tradurre in segni, le volontà dei committenti. Di certo è che la filosofia che ispira il mio lavoro non muta a seconda della scala e delle dimensioni dei progetti perché per me anche il più piccolo dettaglio è fondamentale e va curato. La mia ricerca mira a riscoprire, esplorare e celebrare gli aspetti dell’architettura mediterranea combinata con un linguaggio architettonico contemporaneo. Mi concentro sulla consistenza delle cose, la colorazione, la matericità. Mi interessano anche il processo di fabbricazione e le fasi di utilizzo del prodotto finale. Il mio approccio è sempre una sorta di fusion alla mediterranea, un intervento che mescola materiali e modo per trovare un linguaggio personale e un risultato sartoriale».

Qual è il momento più importante nella fase di redazione di un progetto e come diventa tale?
«Il momento più importante? Il momento, in cui si riesce a ad entrare in empatia con chi si rivolge a me per un lavoro o una consulenza. Ritengo che gli spazi debbano infatti raccontare soprattutto di noi stessi e della nostra personalità ed è proprio questo che cerco di stimolare e far emergere nelle persone che cercano il mio aiuto. Cerco sempre di realizzare uno spazio dove si possa raccontare ogni volta una storia diversa scritta apposta per i committenti. Per farlo mi avvalgo spesso di materiali come il legno, la pietra, dimostrando come sia possibile avere un modo differente di guardare alle cose. Poi mi piace giocare a far inseguire delle linee, che tese, vanno a generare pieni e vuoti, contrasti, giochi di luce ed ombre».

Ci dici quale sarà la tendenza per questo 2017 e ci regali qualche consiglio per trasformare la casa con pochi interventi?

«Alcuni must dei prossimi mesi? Sicuramente tanto colore, nelle tonalità vibranti di blu e di verde. Il verde nella tonalità Greenery è il colore dell’anno 2017.

Il blu Deciso o tenue, con sfumature che vanno dal blu oltremare all’azzurro pastello non tramonta mai e, secondo me, anche per il prossimo anno, è candidato ad essere il colore più declinato e utilizzato.

Ad esempio, potreste cambiare colore ad una parete del soggiorno facendola diventare blu, unite un tappeto dalla trama visibile magari di un tono più chiaro rispetto alla superficie del pavimento, osate giocando con più tonalità di blu o di verde, magari alternando elementi naturali – le piante – a elementi tessili come cuscini, tappeti e pouf e incorniciando il tutto con una parete a contrasto.

La combinazione perfetta sarebbe con tonalità neutre e legni dai toni morbidi e caldi.

Et-voilà, senza tanti stravolgimenti, avete cambiato completamente l’aspetto di una stanza.

Infine ricordate di utilizzare qualsiasi colore e le luci, per creare profondità e cambiamenti scenografici, come nelle quinte teatrali. Inoltre potreste contaminare l’ambiente contemporaneo con qualche mobile vintage, così da rendere l’ambiente più caldo e conviviale, perfetto per questo momento in cui, complice la dilagante passione per il food, la gente ha di nuovo voglia di ricevere ospiti e amici a casa propria. Infine, attenzione ai dettagli: lo stesso vaso può cambiare completamente aspetto se si trova la collocazione giusta!».

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button