NeraPrimo Piano

Stefano Pellegrino accusato di corruzione elettorale

Stefano Pellegrino, deputato regionale di Forza Italia, è indagato di corruzione elettorale. L’accusa nasce a seguito dell’inchiesta dei carabinieri di Trapani, la quale ha prodotto inoltre il fermo di tre imprenditori: Calogero Luppino, di Campobello di Mazara (Trapani), Salvatore Giorgi e Francesco Catalanotto di Castelvetrano (Trapani). Il primo, inoltre, avrebbe finanziato la famiglia del boss latinante Matteo Messina Denaro.

Pellegrino, membro della commissione regionale Antimafia, inoltre secondo l’accusa dei pm avrebbe avuto il sostegno elettorale degli imprenditori Luppino e Giorgi, i quali promettevano generi alimentari in cambio del voto per il deputato. I due inoltre sarebbero stati gli esecutori degli ordini del detenuto Franco Luppino.

L’aggravante mafiosa però, non rientra nei reati contestati al deputato marsalese: adesso Stefano Pellegrino è destinatario di un avviso di garanzia di comparizione da parte della Dda di Palermo.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.