fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Stazione ferroviaria di Catania, un luogo di pericoli e degrado – FOTO –

Fondamentale punto di passaggio per chi parte e per chi arriva, la stazione ferroviaria di Catania per le condizioni di alcuni suoi locali non rappresenta certo un buon biglietto da visita per la città dell’Elefante. Il quadro tutt’altro che positivo parte dall’esterno, dove come documentato dalla nostra galleria fotografica, bisogna notare alcuni evidenti buchi sul marciapiede. Le citate voragini, non opportunamente coperte con il classico vetro o segnalate con le dovute transenne, rappresentano senza dubbio un pericolo per la sicurezza dei pedoni che si trovano a camminare in quella zona dato che basta un attimo di distrazione per farsi male ad un piede o ad una caviglia.

Accanto questi buchi, non si può fare a meno di notare le condizioni di totale degrado dei locali antistanti, oramai lasciati all’abbandono ed all’incuria da parecchi anni ed imbrattati nei muri esterni dai soliti murales. Grazie ai vetri rotti, si vede tutto quello che c’è all’interno: muri scrostati ed attaccati dalla muffa, oltre che cattivi odori dovuti probabilmente all’accampamento notturno di persone senza tetto o balordi, i quali dormono in pessime condizioni igieniche. Il degrado persiste anche all’interno della stazione, in cui non mancano gli angoli lasciati alla più totale incuria: basti pensare che in direzione della vecchia locomotiva esposta, anch’essa lasciata all’abbandono, si trovano delle scale invase dalla spazzatura ed utilizzate come una sorta di bagno pubblico improvvisato all’aperto visti i numerosi cattivi odori che salgono da quell’angolo.

Ancora una volta, in una città dalle enormi potenzialità turistiche come Catania, l’inciviltà unita al mancato controllo del territorio ed all’assenza di pulizia o manutenzione, fanno da protagoniste in un luogo che prima di tutto dovrebbe rappresentare un biglietto da visita fondamentale per tutti coloro che si recano a Catania per motivi di lavoro, per studio o semplicemente per visitare la città, come i molti turisti italiani e stranieri che ogni giorno sono di passaggio in questo snodo fondamentale del trasposto pubblico catanese.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button