fbpx
CronachePrimo Piano

Stanno cancellando le Candelore

Centinaia di anni di tradizione buttati in fumo… anzi in acqua. Le candelore sono parte integrante della festa di Sant’Agata e sanze i 13 cerei le celebrazioni agatine non sono le stesse.

Dalle 10.00 di stamattina le candelore sono state posteggiate in piazza dei Martiri, ferme lì con delle coperture provvisorie: le basi degli antichi manufatti continuano a prendere acqua. I rivestimenti e gli ingranaggi così marciscono.

La Commissione per i festeggiamenti agatini, rappresentata da Francesco Marano (per il Comune) e Barbaro Scionti (per la Curia), sta sbagliando su tutti i fronti e non si preoccupa di salvaguardare un bene inestimabile per la città: gli antichi cerei al seguito della patrona Agata.

Non c’è più posto per le candelore in cattedrale e da ieri continuano ad essere prede del maltempo. Nessuno si è preoccupato di controllare le previsioni meteo e quando alle 10.00 ha cominciato a piovere forte è scattato l’ordine di posteggiarle in piazza dei Martiri. Solo dopo un’ora e mezza e arrivata la Multiservizi per coprire i cerei. Quelle dei privati sono state coperte per prima.

E adesso fanno sentire la loro voce i responsabili dei cerei. «Siamo stanchi di essere rappresentati da persone che non hanno competenza sulle candelore» afferma Walter Messina della candelora degli ortofrutticoli.

«Proponiamo di andare in Corso Sicilia»

suggerisce Messina credendo che lì le candelore possano essere più riparate. Ma come sempre in questi casi le soluzioni dall’alto tardano a giungere. Nel frattempo resta lo spettacolo angosciante delle candelore posteggiate in piazza dei Martiri

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.