fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Stadio Tupparello: impianto vecchio e mai completato del tutto – FOTO

Quando si parla di opere pubbliche incompiute ad Acireale non si può evitare di parlare dello stadio “Tupparello”, impianto sportivo che in mancanza di una intitolazione ufficiale prende il nome dall’omonima contrada. Come documentato in un articolo da noi pubblicato qualche mese fa, la zona la tribuna centrale della struttura versa in una condizione di fatiscenza generale.

Archiviato il primo capitolo, siamo andati a fare una visita ad altri settori di stadio come le tribunette inferiori e le curve, quest’ultime chiuse al pubblico durante le partite e non utilizzate da circa tre anni dai gruppi di tifoseria organizzata che hanno preferito collocarsi in una zona della tribuna centrale.

Entrati in curva sud, ribattezzata Jacopo Polimeni in onore di un giovane tifoso acese tragicamente scomparso in seguito ad un incidente stradale nel maggio  2014, la situazione è già pessima. Come documentato dalla nostra galleria fotografica, le gradinate di cemento, logorate da anni di incuria ed abbandono, con il passare del tempo si stanno sgretolando come pasta frolla: basti pensare ai molti ferri che escono fuori dalla struttura. Andando più avanti bisogna notare l’abbonante vegetazione spontanea, i bagni degradati, le ringhiere vecchie ed oramai arrugginite, senza dimenticare i colori della vernice oramai sbiaditi. Chiusa al pubblico in occasione delle partite domenicali dell’Acireale, la curva sud resta comunque aperta ai tifosi ed agli sportivi che vogliono assistere agli allenamenti della squadra granata.

La situazione non è migliore in curva nord, a partire dal settore riservato ai tifosi ospiti, un’altra porzione di stadio fatiscente che non rappresenta certo un buon biglietto da visita per la città di Acireale. Restando in curva nord, anche in questo caso i muri del settore si stanno sgretolando, ma in maniera molto più evidente rispetto alla curva sud. Mentre i bagni del settore, reduci da anni di abbandono ed incuria con l’intonaco dei muri caduto a terra, necessiterebbero di un restauro per ripristinare una condizione di decoro.

Per finire il giro dello stadio bisogna segnalare la condizione di totale degrado a cui sono lasciate le varie porzioni della tribuna inferiore. Questo settore dello stadio non viene abitualmente frequentato dal pubblico ed oltre che una porzione di tribuna chiusa per inagibilità, ci sono da annotare i bagni ridotti ad un ricettacolo di rifiuti di ogni genere. Un discorso a parte meritano la pista d’atletica oramai colabrodo e l’inguardabile terreno di gioco, il quale da troppi anni va avanti con soluzioni tampone ed aspetta una riqualificazione definitiva. Riguardo la pista di atletica il Comune di Acireale attraverso la partecipazione ad un bando di finanziamento conta a ripristinare la funzionalità della struttura. Una soluzione simile spetterebbe anche al campo: da anni si parla di piazzare un terreno in erba sintetica, un’idea che qualora fosse concretizzata risolverebbe molti problemi. Tuttavia, in questo caso al momento non sarebbe pronto neppure il progetto necessario per partecipare ad eventuali bandi di finanziamento.

Dopo oltre cinquant’anni di lavori lo stadio “Tupparello” di fatto non è stato ancora consegnato alla città di Acireale. Quest’impianto sportivo, più che uno stadio funzionale, sembra piuttosto un vecchio cantiere finora mai completato. Eppure, grazie ai suoi enormi spazi il “Tupparello” resta una struttura dalle potenzialità enormi che può prestarsi a molteplici utilizzi. Il menefreghismo della classe politica locale nel corso dei decenni ha prodotto un vero scempio sotto l’occhio degli acesi, ma è anche vero che sono venuti a mancare i progetti e gli investimenti di imprenditori privati interessati a prendere seriamente in gestione la struttura.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button