fbpx
NeraPrimo Piano

Sparatoria ad Ucria: il presunto omicidia è catanese

Sarebbe un catanese, più precisamente originario di Paternò, il presunto assassino che ha sparato a zio e nipote all’interno di un parcheggio ad Ucria, nel messinese.

La tragedia si è consumata la notte di ferragosto, intorno alle 21:00. A far scattare la lite un parcheggio conteso: dopo un’accesa discussione, l’omicida ha sparato alcuni colpi d’arma da fuoco ad Antonino Contiguglia, 60 anni, e Fabrizio Contiguglia, 30 anni. Ferito anche un parente di zio e nipote, trasportato in gravi condizioni all’ospedale di Patti. 

Subito dopo la sparatoria, i carabinieri si sono messi sulla tracce dell’assassino trovandolo poco dopo barricato nella sua abitazione. Disposto il fermo a carico del paternese dal sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Patti, Andrea Apollonio. Adesso l’uomo, che sta per essere  trasferito nel carcere di Gazzi a Messina, dovrà rispondere nell’accusa di duplice omicidio. 

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.