fbpx
CronacheNeraNews

Spara ad un collega pescatore per il posto barca, arrestato

Catania –  I finanzieri del Comando Provinciale di Catania, in collaborazione con i colleghi della locale Sezione Operativa navale, hanno arrestato Biagio RIOLO, pescatore catanese, che, nella tarda mattinata di oggi, nel porto di Catania, ha ferito con un colpo di pistola un altro pescatore, al culmine di un acceso diverbio per futili questioni lavorative.

Sono stati i militari della Guardia di Finanza di mare i primi a intervenire quando, udita l’esplosione di un colpo d’arma da fuoco, hanno visto, a poca distanza dalla propria caserma, un concitato assembramento di persone.  Con i colleghi del Gruppo di Catania hanno proceduto all’individuazione, attraverso le informazioni raccolte dai testimoni presenti, dell’aggressore. Mentre il malcapitato, ferito a un polpaccio e non in pericolo di vita, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele di Catania.

RIOLO, nelle concitate fasi successive al ferimento e avvedutosi dell’arrivo dei finanzieri, ha anche tentato di disfarsi della pistola utilizzata. Ancora grazie alle indicazioni fornite dai presenti, la stessa è stata ritrovata poco distante dal luogo della vicenda, gettata tra i semirimorchi in sosta nel porto. Il revolver recava la matricola abrasa per nasconderne la provenienza irregolare e alla luce di questa circostanza, è stata poi eseguita la perquisizione presso l’abitazione dello stesso. Sono state così rinvenute altre armi, tre fucili da caccia e tre pistole, e copioso munizionamento, non tutto regolarmente dichiarato. A fini cautelativi le armi sono state ritirate per i conseguenti adempimenti di pubblica sicurezza connessi alla pericolosità del soggetto.

RIOLO è stato condotto presso il carcere di piazza Lanza a disposizione dell’A.G. catanese che procede per i reati di lesioni, ricettazione e porto abusivo d’arma da fuoco.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker