fbpx
CronachePrimo Piano

Spaccio a Biancavilla: sgominata organizzazione criminale

All’alba di oggi, 12 settembre 2019, Biancavilla vede sgominata un’organizzazione criminale ben radicata nel territorio dedita allo spaccio. 

La Stazione Carabinieri di Biancavilla e il Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò, hanno arrestato  Vincenzo Pellegriti 39 anni, Alessandra Greco di 28, Paolo Battiati di 36 già recluso nella casa circondariale di Enna e Antonino Galvagno di 26, già recluso nella casa circondariale di Caltagirone. I quattro sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti e traffico di stupefacenti del tipo cocaina e marijuana.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Callicari” vede la luce nel giugno 2017 e si protrae fino ad aprile 2018. Le investigazioni hanno permesso di individuare quale promotore dell’associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti Pellegriti, all’epoca dei fatti sottoposto alla Sorveglianza speciale di P.S. I militari sono così riusciti a definire la struttura, le posizioni e i ruoli dei soggetti. Ma, l’elemento più importante acquisito è l’organizzazione della “piazza di spaccio”, i canali e le procedure di approvvigionamento e cessione degli stupefacenti.

Infatti, nel corso delle intercettazioni effettuate gli agenti sono riusciti ad  individuare i luoghi di Biancavilla indicati dagli indagati come punto d’incontro per la cessione dello stupefacente con gli acquirenti. Tra questi: “la porta di legno” (vale a dire un vecchio e piccolo stabile ubicato in zona adiacente alla linea ferrata della F.C.E., in disuso), “il muretto” (compreso tra la via Gian Battista Vico e la via Dusmet), “le scale” (vale a dire quelle esistenti in via Parma), “la villa rosa” (cioè il giardinetto posto in via Campi Elisei, nei pressi di via G. Carducci) e “la Villa delle Favare”.

La figura femminile

Particolarmente rilevante la figura di Alessandra Greco, “spalla” del compagno Pellegriti nella gestione di tutti gli affari dell’organizzazione e nella tenuta dei rapporti con gli altri sodali fino alla sostituzione del convivente in caso di sua assenza. I Carabinieri nel corso delle investigazioni hanno, altresì, arrestato in flagranza 10 soggetti per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Nel corso dell’operazione, è avvenuto il sequestro di 2 kg. di marijuana, 100 grammi di cocaina e 1000 euro in contanti, provento dell’attività criminosa.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria gli arrestati si trovano nella Casa Circondariale di Catania “Piazza Lanza”.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker